aleix espargaro motogp

MotoGP, Aleix Espargaró: “Martín? Ducati ha trovato un tesoro”

Aleix Espargaró contento a metà del 7° posto in griglia. Per la gara indica le Yamaha come favorite. E su Martín: "Non mi ha sorpreso, lo conosco bene."

4 aprile 2021 - 7:57

Ci sono i lati positivi, ma il piazzamento in griglia non lo soddisfa del tutto. Aleix Espargaró si esprime così alla fine delle qualifiche del secondo round della stagione MotoGP 2021. La scorsa settimana aveva conquistato l’ottava casella, stavolta è settimo, ma le sensazioni nelle tornate finali non sono state quelle che si aspettava. Non azzarda poi pronostici per quanto riguarda la gara, ma certo non dimentica di fare i complimenti al poleman, il rookie Jorge Martín.

“Non sono molto contento del risultato. Con la seconda gomma non sono riuscito ad essere molto competitivo.” L’alfiere Aprilia un po’ si rammarica della casella in griglia, ma come sempre guarda il lato positivo. “Va meglio dello scorso weekend, possiamo fare bene in partenza. Come cambiamenti, io soffro abbastanza con il vento, invece stavolta mi sono sentito come tutti gli altri. Ma c’è anche da dire che è un tracciato molto, molto diverso rispetto a quello su cui abbiamo disputato il primo GP e non so bene cosa aspettarmi. Sarà una gara strana, ma siamo pronti.”

Sottolinea poi in particolare che “Stavolta abbiamo trovato tanto vento e umidità, più il livello di grip molto basso.” Oltre al fatto che “Stiamo distruggendo di più le gomme, sarà un vero punto di domanda per la gara. Ma devo parlare con Michelin anche perché davvero scivolo tanto, non so se per colpa mia o perché dipende dalla pista, o per altri motivi.” In generale continua a dirsi soddisfatto della sua moto. “La Aprilia ora è competitiva, siamo cresciuti nella direzione che ho chiesto. Ma non vedo l’ora di provarla anche su altre piste, ho la sensazione che potremo disputare un’ottima stagione.”

Per quanto riguarda gli altri piloti, “Maverick [Viñales] e Fabio [Quartararo] sono stati i migliori nelle FP4. Credo che in generale le Yamaha siano favorite, Maverick in particolare. Le Suzuki poi hanno fatto un passo avanti. Da dire che anche con le Pramac lì davanti non sarà facile.” Loda poi Jorge Martín. “Non mi ha sorpreso, lo conosco bene ed è un gran talento. Sul passo gara è più difficile essere competitivi se si è un esordiente, ma sul giro secco è esplosivo. Ha fatto davvero un gran lavoro, Ducati ha trovato un tesoro. Ma spero impari lentamente o sarà dura per tutti!”

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Foto: motogp.com

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Enea Bastianini e Ruben Xaus

MotoGP, il budget fa il gap: Enea Bastianini stile Robin Hood

MotoGP, Marc Marquez a Misano

MotoGP, Honda-revolution: Marquez apre la strada, Espargarò in bilico

Superbike, Toprak Razgatlioglu

MotoGP, Toprak Razgatlioglu pronto per un test con la Yamaha