aleix espargaro motogp

MotoGP, Aleix Espargaró: “Chissà che faccia avrebbe fatto Fausto Gresini…”

Aleix Espargaró contento ma con riserva per quanto fatto in questo GP. Ma lascia Portimao con una certezza: "Quest'anno saliremo sul podio."

18 aprile 2021 - 18:01

Bicchiere mezzo pieno per Aleix Espargaró alla fine del Gran Premio MotoGP di Portimao. Un’altra gara chiusa in top ten, a tratti sembrava anche in grado di agganciare la zona podio. Manca ancora qualcosa invece per riuscirci, ma l’alfiere Aprilia è più che sicuro di riuscirci nel corso di questa stagione 2021. Guarda poi con fiducia alla prossima tappa a Jerez, un circuito sul quale si è visto piuttosto competitivo nel corso dei test privati. E rimpiange il fatto che non ci sia Fausto Gresini ad osservare l’evoluzione del suo progetto…

“Serve un altro step”

“Oggi non è andata male, ma sinceramente mi sarei aspettato qualcosa di più.” Inizia così Aleix Espargaró commentando il suo Gran Premio. “Nel warm up ero davvero forte, ho iniziato con una gomma posteriore da 10 giri e ho finito con 20 giri, con un crono di 1:39. Un tempo però che non sono riuscito a ripetere in gara… Le temperature si erano alzate ed inizialmente non avevo molto grip, quindi ero abbastanza nervoso perché non riuscivo ad accelerare e ho corso qualche rischio.” Giro dopo giro però la situazione è migliorata. “Sono riuscito a recuperare, stampando anche qualche 1:39 verso fine gara. Ho fatto sempre meglio, ma non sono riuscito a prendere i ragazzi in zona podio, è stato un po’ frustrante.” Ma si dice una volta di più abbastanza positivo. “Ancora non ci siamo del tutto, ma ci stiamo avvicinando. Abbiamo un’ottima moto, ma ci serve un altro step.”

“A Jerez più vicini”

Nello specifico in gara, “Da solo riuscivo a fare quello che volevo, sono più in difficoltà invece se mi trovo dietro ad altri piloti, come oggi con Binder. Quando lui si è allontanato sono riuscito ad impostare il mio ritmo ed ero tra i più veloci, ma era troppo tardi.” Dopo tre gare però il bilancio è più che positivo. “Ho lottato nel gruppo da podio quasi per tre gare e questo mi rende molto fiducioso. Mettere la moto in top 6 in MotoGP è un bel passo, ma secondo me a Jerez saremo ancora più vicini.” E con un ampio sorriso si dice sicuro del fatto che “Quest’anno saremo al 100% sul podio, non dovremo aspettare l’anno prossimo.” Sottolineando l’obiettivo del 2021: “Oltre a questo, sarà dimostrare che possiamo lottare sempre ed ovunque per queste posizioni, e chiudere la stagione in top 6-8 del campionato.”

“Lottiamo per queste posizioni, e lui non c’è”

Passi avanti costanti, ma Aleix Espargaró lamenta l’assenza di Fausto Gresini. “Sono orgoglioso di quello che stiamo facendo e sono sicuro che ci sta guardando, ma mi dispiace. È la prima stagione che siamo così veloci e lui non c’è… Avrei voluto vedere la sua faccia una volta tornato al box dopo una gara del genere. Fausto credeva molto in me, è stato uno dei team manager a credere da subito nel mio potenziale. Ora lottare per queste posizioni, con questo progetto, ma lui non c’è, mi fa un po’ arrabbiare. Ma l’omaggio nostro e della F1 fa capire la grandezza di Fausto.”

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Foto: Aprilia Racing

1 commento

Makiland
12:46, 19 aprile 2021

Avrebbe esultato e riso … fategli onore e poi … arriverà AD e saranno guai … per tutti gli altri !

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Andrea Dovizioso a Misano

MotoGP, Andrea Dovizioso: “Yamaha al massimo solo con Quartararo”

MotoGP, Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi si scusa con i fan: “Vado al massimo, mi dispiace”

motogp marc marquez

MotoGP, Marc Márquez: “La chiave è pormi sempre obiettivi realistici”