MotoGP, Aleix Espargaro a Portimao

MotoGP, Aleix Espargarò: “A Johann Zarco non importa niente degli altri”

La stagione MotoGP 2020 si chiude con l'ennesima polemica su Johann Zarco per il suo comportamento irresponsabile. Aleix Espargarò: "Non impara mai".

22 novembre 2020 - 22:31

Aleix Espargaró chiude la stagione MotoGP con l’ottavo posto di Portimao. Resta in attesa di conoscere il nome del suo futuro compagno di squadra e pianificare un Mondiale 2021 con ben altri risultati. Ma ad attirare l’attenzione e le sue critiche è stato il comportamento di Johann di Zarco nel corso del week-end. Sia nelle prove libere del sabato, quando ha attraversato la pista con la moto fumante e il rischio di lasciare olio sull’asfalto. Sia in gara quando ha toccato alcuni avversari.

Nella giornata di sabato il francese del team Avintia ha rotto il motore ed ha attraversato la pista lungo la discesa della curva 8, uno dei punti ciechi del tracciato portoghese. “Un altro ottimo lavoro della Direzione Gara, che non penalizza un pilota che attraversa la pista con il motore della sua moto rotto e perde olio” , ha dichiarato sui social, lamentandosi della mancata penalizzazione. Nella conferenza stampa post Gran Premio ha accusato nuovamente Johann Zarco, insistendo sul fatto che persiste in atteggiamenti irresponsabili in pista. “Quando la moto emette fumo, non sai da dove viene. Il problema è che Zarco non impara mai. Oggi ha colpito due piloti davanti a me, è incredibile. Non ho niente contro, ma se vedi del fumo uscire dalla moto, non puoi attraversare la pista in una curva in quarta marcia, in cui gli altri arrivano a tutto gas a quasi 200 chilometri orari“.

Johann è finito nuovamente al centro delle critiche avversarie. In Austria è passato alle cronache per l’incidente con Franco Morbidelli che ha messo a rischio l’incolumità di Rossi e Vinales. A Brno, invece, ha attirato la rabbia di Pol Espargarò per un contatto che ha messo ko il pilota della KTM. “Se qualcuno viene dalle retrovie e c’è olio o acqua, questa persona può morire. È una questione di responsabilità – ha concluso Aleix Espargarò nell’ultima conferenza del Mondiale MotoGP 2020 -. Non gli importa niente che possa accadere qualcosa al resto dei piloti, è questo che mi fa arrabbiare“.

Foto: Getty Images

1 commento

fabiogt_15119933
0:52, 23 novembre 2020

Caro Aleix se fossi bravo a correre come a sparlare saresti un campione. Invece sei una nullità.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Valentino Rossi in Argentina

Valentino Rossi: “Diego Armando Maradona nell’elite di tutti gli sport”

moto2 moto3 jerez

Moto2-Moto3, la stagione 2021 è già cominciata con i primi test

MotoGP, Joan Mir champion 2020

MotoGP, Joan Mir: “Ho soffiato il podio n°200 a Valentino Rossi”