aleix espargaro motogp

MotoGP, Aleix Espargaró 6° con guai tecnici: “Che tempi, stiamo volando!”

Aleix Espargaró ha chiuso un mercoledì piuttosto complesso a Losail. Ma guarda il lato positivo: "Sesto in un giorno difficile, posso esserne fiero."

11 marzo 2021 - 7:40

Primo giorno del secondo round di test in Qatar ben differente dalle aspettative. Problemi tecnici ed una caduta finale hanno complicato il mercoledì di Aleix Espargaró ed Aprilia. Soprattutto i guai meccanici sulla sua RS-GP l’hanno costretto a rimanere a lungo fermo al box, mettendo a referto molti meno giri di quanto avesse in mente. Non completando di conseguenza il programma di lavoro previsto. Ci sono ancora svariate cose da sistemare, ma il pilota catalano cerca di guardare comunque il bicchiere mezzo pieno. Lui infatti è stato uno degli unici sei (su 28) a scendere sotto il muro di 1:54.

“Non è stata una bella giornata” ha ammesso Aleix Espargaró. “Ho avuto alcuni problemi tecnici e non sono riuscito a girare molto. Alla fine, quando ho messo la gomma nuova, stavo girando in 1:54 basso al primo giro, ma al secondo sono caduto.” Una giornata complessa finita malamente, anche se senza conseguenze. “No, non è andata bene, non sono contento. Non siamo riusciti a seguire il programma e non sono riuscito a provare quello che volevo.” Nello specifico, “La geometria. Poi ho sempre tanti problemi per far curvare la moto nelle curve veloci: non siamo ancora migliorati sotto questo aspetto.”

Ma come detto c’è comunque un aspetto positivo. “Nonostante tutto ho chiuso 6°. È un risultato importante, considerato il livello della categoria non ci sono sempre giornate facili. Ma finire così in una giornata complessa è qualcosa di cui essere fieri.” Pensare che Espargaró era entrato presto in azione per sfruttare al meglio la giornata di test. “Avevo cominciato alle tre [le 13:00 italiane, ndr], sono stato uno dei primi in pista. Ma sono arrivati i problemi tecnici e mi sono dovuto fermare fin quasi alle sei [le 16:00 italiane]. Di conseguenza non abbiamo avuto abbastanza tempo per provare, per questo non sono contento.”

Non manca una nuova considerazione riguardo le gomme. “Michelin ha tolto la soft. Ora la nostra nuova morbida è la media dell’anno scorso, ma stiamo volando! Sei piloti hanno chiuso sotto 1:54 con la media. Giovedì faremo una simulazione di gara, così come penso tanti altri, e mi sa che avremo tempi molto, molto veloci. Il grip non è fantastico, ma i tempi sono davvero rapidi: se le condizioni saranno buone, potremmo vedere anche il primo 1:52 in Qatar.” Chiude liquidando velocemente la recente diatriba social con Jorge Lorenzo. “Non mi piace quel ragazzo, per niente, e non voglio parlare di lui.”

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Foto: Aprilia Racing Team Gresini

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

marc marquez motogp

MotoGP, Marc Márquez: “Che sorpresa il 6° posto, mi vedevo lento!”

Moto2 GP Portimao, Prove 2: Joe Roberts si conferma, 5° Bezzecchi

bagnaia motogp

MotoGP GP Portimao, Prove 2: svetta Bagnaia, Marc Marquez in top ten