MotoGP, Marc Marquez

MotoGP, Alberto Puig: “Senza Marc Marquez è diverso”

Alberto Puig si rammarica per l'assenza del campione MotoGP Marc Marquez. Sui social alcuni scatti delle radiografie dell'omero fratturato.

27 luglio 2020 - 13:46

Stamane Marc Marquez pubblica sui social alcuni scatti del suo omero destro dopo l’intervento. La sua mancanza si è avvertita in pista e soprattutto nel box Honda, con Takaaki Nakagami che ha provato a mantenere alto l’onore del team giapponese. Il Cabroncito ha compiuto un tentativo quasi disperato nella giornata di sabato ma, quando ha capito che il braccio era sofferente, ha dato forfait.

Alberto Puig rimarca ancora una volta l’assenza di pressioni da parte della Honda sul campione della MotoGP. “Marc ha seguito ciò che il suo corpo gli ha detto e, dal punto di vista della Honda, non abbiamo mai fatto pressioni su un pilota per correre o fare qualcosa con cui non era a suo agio. Siamo molto grati che Marc sia venuto a Jerez e abbia provato. Gli abbiamo dato l’opportunità e ha fatto del suo meglio per tutti“.

Marc pronto per Brno?

Il manager catalano ha riconosciuto che “era meglio fermarsi perché il dolore al braccio era troppo forte“, ma ritiene che ora debbano “pensare positivamente perché poteva andare anche peggio. La cosa positiva è che Marc, qualunque cosa accada, ha il coraggio di superarla. Questo è qualcosa che non puoi imparare nella vita, ce l’hai o no. Sappiamo che è sempre lì e ci dà molta motivazione a lavorare con lui“. Honda ricorda come sia la prima gara che ha saltato dal suo esordio in MotoGP nel 2013 a Losail. “Questa volta è stato diverso senza Marc in gara. È quasi sempre in vantaggio ed è stata la prima volta che ha perso una gara della MotoGP“.

Ora Marquez “sta già pensando al recupero” e vuole farsi trovare al top della forma a Brno e poi in Austria “e continueremo con il nostro piano. Speriamo che Marc si senta meglio lì e che la comunità MotoGP rimanga al sicuro come noi qui a Jerez. Finora abbiamo controllato la situazione e ci piacerebbe continuare a gareggiare“. Infine Alberto Puig ha ricordato che i membri dell’equipaggio giapponesi dovranno restare in Europa per le limitazioni Covid. “Devono stare lontano da casa per molto tempo e apprezziamo il loro sacrificio. Rimarranno a lungo in Europa tra le gare e non è facile per nessuno, ma fa parte del nostro lavoro“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Marc Marquez in palestra

MotoGP, Marc Marquez e la leggenda metropolitana del terzo intervento

quartararo motogp aragon

MotoGP, la tecnica: cos’è successo davvero a Quartararo ad Aragón?

alex rins motogp

MotoGP, Teruel: Alex Rins morale alle stelle. “Mi piacerebbe ripetermi…”