MotoGP, Alberto Puig

MotoGP, Alberto Puig: “Non sappiamo con quale moto correremo”

Alberto Puig riconosce problemi tecnici al termine del test MotoGP in Qatar. Marc Marquez ha svolto lavoro di comparazione con la Honda 2019.

24 febbraio 2020 - 18:28

Nell’ultima giornata di Test MotoGP a Losail in casa Honda sono costretti ai lavori forzati. Alberto Puig non nasconde di trovarsi in brutte acque con lo sviluppo della RC213V. Alcune soluzioni del 2020 non hanno funzionato, costringendo i tecnici HRC a fare dei passi indietro. Marc Marquez ha svolto lavoro di comparazione con la moto 2019 presa in prestito da Nakagami, chiudendo l’ultima giornata al settimo posto con 291 millesimi di ritardo.

Soltanto nel primo week-end di gara forse sapremo quali soluzioni sceglieranno in casa Honda. Al vaglio del campione MotoGP anche componenti di due anni fa. “Non siamo pronti, è chiaro. Stiamo testando le cose dell’anno scorso, due anni fa e anche tre anni fa – ha ammesso il team manager catalano -. Abbiamo ancora tempo e ci proveremo fino all’ultimo minuto. Non è la situazione ideale, ma fa parte del nostro lavoro cercare di trovare la soluzione migliore“. Sotto la lente di ingrandimento la nuova specifica di motore: “La moto è più veloce dell’anno scorso, ma a volte non è abbastanza. So che non abbiamo molto tempo fino alla prima gara“.

HONDA RISPOLVERA LA MOTO 2019

Per Honda, e in generale per la maggior parte dei costruttori, dover ricorrere a materiale degli anni precedenti è una specie di sconfitta. Motivo per cui Alberto Puig non rilascia informazioni più dettagliate. “Non sappiamo ancora con quale prototipo correremo. Potrebbe non essere quello di quest’anno e nemmeno quello di due anni fa, ma quello che avevamo programmato per il prossimo anno“. Una risposta cinica e sarcastica insieme, che lascia ben intravedere qualche errore di fondo nel box Honda durante i test invernali. La nuova gomma Michelin potrebbe aver influito sul ritardo tecnico. “Hanno fatto un buon lavoro perché ha più grip. Anche se agevola alcune moto piuttosto che altre“.

Dulcis in fundo, la condizione fisica ancora non ottimale del campione MotoGP. “Le condizioni fisiche di Marc Marquez sono un problema. Il ragazzo non sta bene fisicamente e vorrebbe esserlo. Lo sapevamo già – ha concluso Alberto Puig -. L’inizio del campionato potrebbe essere difficile per lui, ma il Mondiale non finisce in Qatar, ha soltanto inizio“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Danilo Petrucci

MotoGP, Herve Poncharal: retroscena sull’arrivo di Danilo Petrucci

guintoli suzuki motogp

MotoGP, la tecnica: la Suzuki GSX-RR 2020 nei test a Misano

Max Biaggi

L’impresa di Max Biaggi: dalla MotoGP alla Superbike al record mondiale