MotoGP, Ago: “Valentino Rossi non può tenere il passo”

Valentino Rossi sulla via del tramonto? Secondo Giacomo Agostini non può tenere il passo dei rivali più giovani: "Gli anni passano per tutti".

4 luglio 2019 - 17:21

Giacomo Agostini è ancora il motociclista di maggior successo mondiale. Per Valentino Rossi è impensabile poter raggiungere i suoi 15 mondiali (8 nella classe regina), ma Marc Marquez sembra sulla retta via. Secondo Ago il campione di Tavullia non può tenere testa ai rivali più giovani, ma resta da elogiare per la sua capacità di divertire e divertirsi.

Bisogna farsene una ragione secondo l’ex campione 77enne: la carriera del Dottore è sulla via del tramonto. Il week-end di Assen è una prova inconfutabile, ma mai dimenticare che Valentino Rossi sa rialzarsi in piedi anche dopo le battute d’arresto più dure. “Valentino fa quello che può, ma non riesce a tenere il passo e questo crea problemi per lui“, ha detto Agostini a ‘Quotidiano Nazionale’. “Vale sta facendo molto, molto, ma gli anni passano per tutti, sono passati per Maradona, Cassius Clay, Eddy Merckx… Sono passati anche per me, altrimenti sarei ancora in pista oggi“.

L’ultima volta che ha vinto un titolo mondiale correva l’anno 2009. Nel 2015 il decimo iridato l’ha perso all’ultima gara dopo un finale di stagione ricco di polemiche. L’ultimo trionfo in un GP risale al 2017 sul circuito di Assen. “Vorremmo tutti che fosse di nuovo lì, per essere sempre il numero uno, ma penso che sia chiaro a tutti che gli avversari siano molto più forti. Valentino si diverte e vuole ancora correre, vuole essere in quel mondo e anche se ottiene il quarto, il quinto e non vince, si diverte“, ha aggiunto Giacomo Agostini. “Ha il piacere di correre e questo lo spinge ad affrontare anche momenti difficili come questo“.

Non resta che goderselo fino a quando non sarà in pista, Yamaha compresa. Perché il nove volte iridato può ancora dare consigli utili per migliorare una moto che ancora è in ritardo rispetto a Honda e Ducati. “Tecnicamente penso che sappia più di ogni altro pilota. Quindi se c’è qualcosa di sbagliato in Yamaha e c’è qualcosa da cambiare, il suo giudizio e le sue decisioni saranno le migliori“.

1 commento

mauro.an_14291662
7:19, 5 luglio 2019

Ago ha ragione, Vale team manager con Yamaha e Lorenzo più un giovane in pista, questo è il futuro!

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoE, Aki Ajo: “L’intensità della competizione è stata una rivelazione”

Carlo Pernat: “La MotoGP ha bisogno di Valentino Rossi”

Ancora guai per Jorge Lorenzo: nuova causa giudiziaria