motogp 2021

MotoGP, 7 GP e nessuna vittoria italiana. Era successo solo 3 volte dal 2002

Sette GP disputati nel 2021 e la MotoGP è l'unica categoria ancora senza vittorie italiane. Un dato che ha solo tre precedenti nell'era moderna.

10 giugno 2021 - 12:05

In questa stagione 2021 la classe regina del Motomondiale è ancora l’unica categoria che non ha registrato nemmeno una vittoria di un pilota italiano. In Moto2 ci ha pensato Fabio Di Giannantonio, in Moto3 Dennis Foggia, più Alessandro Zaccone in MotoE. E in MotoGP? Sette GP disputati ed i nostri colori sono ancora a secco a livello di successi. L’unico tricolore visto sul gradino più alto del podio finora è stato quello Ducati, portato però dall’australiano Jack Miller. Da parecchi anni mancava un vincitore italiano nei primi eventi dell’anno…

Anzi, nell’era MotoGP è avvenuto solo in altre tre stagioni. Il primo caso è stato nel 2011, la prima annata della nuova classe regina senza un solo vincitore italiano nell’intero campionato. I piloti che si sono divisi le vittorie sono stati infatti il poi campione Casey Stoner, Jorge Lorenzo, Dani Pedrosa e Ben Spies. L’anno successivo è nuovamente da dimenticare per quanto riguarda eventuali successi italiani, visto che non ce ne sono. Il poi iridato Jorge Lorenzo, Dani Pedrosa e Casey Stoner sono stati i grandi protagonisti del mondiale 2012, a disposizione dei nostri colori solo gli altri due gradini del podio.

Infine, l’ultimo campionato ad aver registrato questa situazione è stato il 2014. In quel caso però a causa di un pilota in particolare: un certo Marc Márquez infatti ha messo a referto ben 10 vittorie consecutive, interrotte da Dani Pedrosa nell’11° GP, per riavere quel nome in alto nella tappa successiva. Solo nella 13^ corsa stagionale c’era stato un italiano sul gradino più alto del podio, ovvero Valentino Rossi, l’unico che coi suoi trionfi a Misano ed a Phillip Island ha interrotto quello che altrimenti sarebbe stato un dominio spagnolo (oltre ai due nomi citati, anche un doppio successo per Jorge Lorenzo).

Certo in questa stagione la situazione finora è stata più variegata: nessun dominio di piloti di un solo paese, visto che i vincitori sono stati lo spagnolo Viñales, il francese Quartararo, l’australiano Miller ed il portoghese Oliveira. Ma sottolineiamo anche che in quattro dei sette eventi finora disputati non abbiamo avuto italiani su nessun gradino del podio. Tra questi la tappa italiana al Mugello, che anzi per di più non ha visto nemmeno piloti Ducati in top 3. Vedremo se nei prossimi eventi stagionali avremo un’inversione di tendenza…

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” Bestseller su Amazon Libri

Foto: motogp.com

1 commento

FRA 1988
13:21, 10 giugno 2021

Credo che le possibilità di sbloccare questo dato sia Bagnaia con la Ducati. Morbidelli ha una moto troppo indietro nello sviluppo per pensare di vincere dei gran premi. Yamaha si svegli e gli dia la moto ufficiale
nel 2022,Vinales ha ampiamente mostrato i suoi limiti.
Quartararo e Morbido sarebbe un duo eccellente.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

michelin motogp

MotoGP: Michelin, una gamma più ampia per il ritorno alla Cattedrale

MotoGP, Valentino Rossi

Valentino Rossi e Andrea Dovizioso… sarà un mercoledì davvero speciale!

MotoGP, Maverick Vinales

MotoGP, Maverick Vinales: l’idea del ritiro per “vergogna”