motogp catalunya 2020

MotoGP/500cc: da Checa a Quartararo, tutti i vincitori in Catalunya

Dal 1996, una lunga storia mondiale in Catalunya. Checa il primo vincitore, Quartararo l'ultimo, passando per Rossi, Capirossi, Dovizioso e battaglie memorabili. Tutti i protagonisti.

1 giugno 2021 - 14:49

Il Gran Premio di Catalunya è ormai diventato un appuntamento storico nel calendario del Motomondiale. Dal 1996 infatti questo evento non è mai saltato ed anche quest’anno non fa eccezioni: si corre come sempre al Montmeló (dal ’92 al ’95 sede dell’allora GP d’Europa), ma sarà la prima tappa con la rinnovata curva 10. Verso il GP, rivediamo tutti i vincitori della classe regina, prima 500cc ed in seguito MotoGP. Chi si è distinto maggiormente negli anni? Sottolineiamo che contiamo anche un bel numero di successi italiani, l’ultimo dei quali avvenuto nel 2017. Ecco tutti i nomi dei protagonisti al Circuit de Barcelona-Catalunya.

GP di Catalunya 1996-2000

Andiamo con ordine, partendo dal 1996, che ha visto in azione anche le categorie sidecar (l’ultimo GP di questi mezzi) e Thunderbike Trophy. In quell’occasione in 500cc Carlos Checa ha messo il suo sigillo con vittoria e giro veloce, seguito dal poleman Mick Doohan e da Crivillé. Ma l’anno successivo il campione australiano si prende la rivincita, trionfando proprio davanti ai due spagnoli, ripetendosi anche nel 1998, stavolta accompagnato sul podio da Okada e Abe. Successo invece di Alex Crivillé nel 1999 davanti a Okada e Gibernau, in una classifica che non vede nessun pilota italiano al traguardo. Si apre il nuovo millennio con Kenny Roberts jr in trionfo davanti ad Abe, terza piazza per il primo italiano sul podio catalano, ovvero Valentino Rossi. Il tutto in una giornata condizionata dalla pioggia e da molti incidenti.

2001-2006, dominio italiano

Nell’ultimo anno della 500cc, prima dell’avvento della MotoGP, scatta una sequenza di sei trionfi consecutivi tricolori al Montmeló. Ci pensa proprio Valentino Rossi, un hat trick con anche pole position e giro veloce in gara. Ma è un dominio totalmente italiano: sul podio con lui infatti ci sono Max Biaggi e Loris Capirossi. Il campione di Tavullia mette nuovamente il sigillo (con annesso giro veloce) anche nella prima edizione MotoGP di questo evento, riuscendo a spuntarla su Ukawa, mentre chiude terzo Checa davanti al poleman Biaggi. Nel 2003 c’è nuovamente uno dei nostri nomi di spicco in alto, ma stavolta è Loris Capirossi, che scrive anche un momento di storia: è infatti la prima vittoria Ducati in classe regina. L’anno dopo riecco una vittoria di Rossi, che vince la battaglia con Gibernau, beffato solamente di 159 millesimi. Lotta memorabile che si ripete anche l’anno successivo e con il Dottore ancora una volta in trionfo. Il filotto di successi italiani si conclude nel 2006 sempre con Valentino Rossi vittorioso.

2007-2015

L’anno dopo c’è un altro nome che sale agli onori della cronaca: Casey Stoner, che regala spettacolo assieme a Rossi ed a Dani Pedrosa. Sarà l’australiano della rossa ad uscirne vittorioso davanti al pilota italiano per appena 69 millesimi, terzo è l’alfiere Repsol Honda a poco meno di quattro decimi. E sarà proprio quest’ultimo a piazzare la zampata vincente nel 2008, trionfando davanti proprio ai rivali dell’anno prima, Rossi e Stoner. Anno 2009, sono in tre a cercare di prendere il largo, rimanendo poi solo in due. Valentino Rossi e Jorge Lorenzo regalano uno strepitoso duello, che solo all’ultima curva vede l’italiano in grado di avere ragione del collega. Ma il maiorchino vince l’anno dopo e con margine su Pedrosa e Stoner, mentre è quest’ultimo ad assicurarsi l’edizione del 2011 proprio sul pilota Yamaha. Seguono quattro stagioni nel segno della Spagna, a partire dal doppio sigillo di Lorenzo (nel 2013 con podio tutto iberico grazie a Pedrosa e Márquez). Nel 2014 è Marc Márquez ad avere la meglio su Rossi,  l’anno dopo invece trionfa nuovamente Jorge Lorenzo, per otto decimi sull’allora compagno di box.

2016-2020

A seguire troviamo le ultime due vittorie tricolori al Circuit de Barcelona-Catalunya. La prima nel 2016, un fine settimana infausto per l’incidente mortale del pilota Moto2 Luis Salom. Assistiamo nuovamente ad un gran duello tra Valentino Rossi e Marc Márquez, con l’italiano che riesce ad avere ragione del rivale e ad accumulare un margine più che necessario per assicurarsi il successo. L’anno successivo ci pensa Andrea Dovizioso a mettere il suo sigillo in gara, secondo successo stagionale davanti alle Repsol Honda di Márquez e Pedrosa. Il capitolo tricolore si chiude qui, ma Ducati vince anche nel 2018, stavolta grazie ad un hat trick di Jorge Lorenzo davanti a Marc Márquez, che invece si assicura il successo nell’edizione successiva. Nel 2020 invece arriva il primo successo francese sulla pista catalana: ci pensa Fabio Quartararo, che trionfa davanti alle Suzuki di Mir e Rins.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Foto: motogp.com

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

michelin motogp

MotoGP: Michelin, una gamma più ampia per il ritorno alla Cattedrale

MotoGP, Valentino Rossi

Valentino Rossi e Andrea Dovizioso… sarà un mercoledì davvero speciale!

MotoGP, Maverick Vinales

MotoGP, Maverick Vinales: l’idea del ritiro per “vergogna”