nakagami motogp

MotoGP 2021, ecco Nakagami. Cecchinello: “Stessa moto degli altri”

LCR Honda completa la sua formazione, ecco Takaaki Nakagami per l'annata MotoGP 2021. "Ha il potenziale per stare con i top riders" ha sottolineato Cecchinello.

20 febbraio 2021 - 10:24

Dopo Alex Márquez, LCR Honda completa il suo team con la presentazione odierna di Takaaki Nakagami. Un’altra stagione nelle file della squadra di Lucio Cecchinello, la quarta in MotoGP per il pilota giapponese. Visti gli importanti progressi compiuti nel corso del campionato 2020, ci si aspetta di vederlo sul podio in questa nuova stagione in classe regina.

“Ha la stessa moto degli altri piloti” assicura Lucio Cecchinello. Ricordiamo i grandi progressi del 2020, quand’era diventato lui il pilota di punta dopo l’infortunio di Marc Márquez ed aveva avuto per la prima volta a disposizione tutti gli ultimi aggiornamenti sulla sua Honda. “Ha il potenziale per stare con i top riders, può conquistare altri podi per la nostra storia” ha sottolineato Cecchinello.

“L’anno scorso c’è stato un bel passo avanti, non ho mai perso la fiducia in me stesso” ha aggiunto Takaaki Nakagami. Aggiungendo che “Sono sempre in viaggio. Vivo in Spagna e solo a fine stagione torno a casa per un mesetto. Poi di nuovo in Europa per prepararmi per la nuova stagione. Siamo sempre al lavoro per cercare di migliorare.”

Tra le curiosità, ricorda l’origine del suo #30: “Quando sono arrivato in Europa, ero in un’Academy MotoGP nel campionato spagnolo. Il team manager era Alberto Puig, lui mi ha dato quel numero e per rispetto verso di lui non ho intenzione di cambiarlo.” La sua curva preferita? “Mugello, Arrabbiata, od anche l’ultima a Phillip Island. Mi piacciono le curve ad alta velocità.”

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Aleix Espargaro

MotoGP, Aprilia: obiettivo podio e convincere Andrea Dovizioso

miguel oliveira motogp

MotoGP, attenti ad Oliveira: “Credo di avere un ritmo interessante”

MotoGP, Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi punta Michelin: “Fino al 2018 ero competitivo”