remy gardner moto2

Remy Gardner, orgoglio di papà Wayne: “Ha rifinito ciò che già aveva”

Remy Gardner, un 2021 notevole che lo vede leader Moto2. Tutta la soddisfazione di papà Wayne: "Occasione per mostrare il suo talento, i risultati stanno arrivando."

19 agosto 2021 - 17:34

C’è un nome che sta brillando più di tutti gli altri quest’anno in Moto2. Remy Gardner sta davvero realizzando un’annata superlativa, la sua migliore di sempre dall’approdo nel Campionato del Mondo. In 11 Gran Premi ha messo a referto tre vittorie ed altri cinque podi, con il 7° posto di domenica scorsa come peggior piazzamento stagionale. Risultati che gli valgono la leadership di categoria, con in tasca già un contratto per la MotoGP 2022. Papà Wayne, iridato 500cc 1987, non nasconde certo la giusta soddisfazione per questi risultati dopo svariate annate complesse.

“Sono stato contento del suo arrivo nel team di Aki Ajo. Da allora ho osservato Remy con attenzione: ha rifinito ciò che già aveva” ha dichiarato Wayne Gardner a motogp.com. Rimarcando soprattutto le capacità del figlio. “Ha davvero un grandissimo talento. Da quando è approdato in questa squadra poi ha cambiato anche l’aspetto psicologico, di approccio alle corse. Oltre ad avere una bella moto ed un ottimo personale dietro di lui.” In sintesi, “Quest’insieme di aspetti gli sta dando l’occasione di mostrare il suo talento. Ora i risultati stanno arrivando e ne sono molto orgoglioso.”

Sottolinea poi anche gli obiettivi. “Finire ogni gara, tenere un buon passo, essere veloce ma portare anche a casa il risultato. È una stagione lunga e ci sono ancora tanti GP da disputare. [Remy] Si sta dimostrando molto intelligente, quello che sta facendo quest’anno è davvero notevole: ha tutto sotto controllo ed è molto sicuro di sé, merito anche del materiale e delle persone che ha attorno.” Con un occhio anche al futuro. “Farà bene anche in MotoGP. Anzi, secondo me si troverà anche meglio, essendo un ragazzo di grandi dimensioni: riuscirà ad essere presto competitivo.”

Foto: KTM Ajo

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

alessandro zaccone motoe

MotoE, Alessandro Zaccone: addio al campionato, ma è andata bene…

pecco bagnaia motogp

MotoGP, Pecco Bagnaia: caccia ad un altro colpaccio, stavolta in casa

MotoGP, Andrea Dovizioso

MotoGP, Andrea Dovizioso: “Con Valentino Rossi non c’è lavoro di squadra”