marquez dovizioso rins vinales rossi dalla porta

Misano, Dovizioso: “Divario da Márquez non cambia l’approccio ai GP”

Marc Márquez, Andrea Dovizioso, Alex Rins, Maverick Viñales, Valentino Rossi e Lorenzo Dalla Porta in conferenza stampa a Misano. Le loro dichiarazioni.

12 settembre 2019 - 17:50

Si apre ufficialmente il secondo appuntamento della stagione nella penisola italiana. Si corre questo fine settimana al Misano World Circuit, ma prima come sempre c’è la conferenza stampa inaugurale. Presenti all’evento Marc Márquez, Andrea Dovizioso, Alex Rins, Maverick Viñales, Valentino Rossi ed il leader Moto3 Lorenzo Dalla Porta.

Marc Márquez arriva con 78 punti di vantaggio, ma punta a tornare a vincere dopo gli ultimi due GP. “Vero è che le ultime curve nelle ultime due gare non sono state le migliori per noi. I test a Misano sono stati interessanti, vedremo però perché sembra che il ritmo non sia lo stesso dell’anno scorso. Le Yamaha si sono mostrate veloci, Dovi non era a posto, ma sarà rapido anche lui. Arriviamo con un buon vantaggio in campionato e forse dobbiamo solo pensare a finire bene le gare. La chiave sarà la costanza, difficile su questa pista soprattutto nel 3° settore, ma il tracciato mi piace. Dovremo provare qualcosa testato nei test, ma dobbiamo rimanere calmi e dare sempre il massimo, portando a casa punti.”

Andrea Dovizioso è fortunatamente a posto dopo l’incidente di Silverstone ed è pronto ad essere tra i protagonisti in casa. “La gara è stata un po’ strana. Faceva molto caldo e sarebbe stato difficile per tutti gestire le gomme, ma potevamo puntare al podio. Fortunatamente mi sento bene, mi sono allenato bene a casa, anche in motocross. Era importante fare i test per vedere come stavo e sono contento del mio stato di forma. Mi aspetto un weekend diverso rispetto all’anno scorso: ci sono più piloti veloci, ma dobbiamo anche vedere il livello di grip. Il divario da Márquez non cambia l’approccio alle gare, ma sappiamo che 78 punti sono davvero tanti da recuperare, soprattutto a Marc. Non c’è motivo al momento di pensare al campionato, dobbiamo pensare a migliorare in velocità.”

Alex Rins ha ancora fresca nella mente la vittoria in Gran Bretagna, un successo che lo porta ad affrontare la tappa a Misano col morale alto e maggiore fiducia. “Per me è stato davvero incredibile vincere in quel modo a Silverstone, dopo la bella battaglia con Marc. Mi sono riguardato la gara almeno sei/sette volte! Ora sappiamo di essere un po’ più forti e di poter lottare sempre per le posizioni che contano. Nel corso dei test abbiamo trovato qualcosa di interessante, provato il ritmo gara e definito il set up per questo GP: è una pista piccola e tutti saranno vicini. Dobbiamo cercare di essere veloci fin da subito, ma abbiamo ancora qualche difficoltà nel giro secco. Infatti in qualifica a Silverstone sono partito dalla Q1!”

Maverick Viñales sta mostrando costanti progressi, ma c’è ancora lavoro da fare. Il pilota di Figueres vuole sfruttare al massimo il lavoro fatto durante i test per mostrarsi competitivo fin da subito a Misano. “Stiamo vivendo un buon momento. la fiducia è alta. Dobbiamo cercare di mantenere un buon livello fin da subito ed arrivare poi a lottare in gara. Non abbiamo portato nulla di nuovo da provare in questo fine settimana. Nel corso dei test infatti mi sono concentrato su di me, sul mio stile di guida, oltre a trovare il giusto feeling ed un buon set up, per prepararmi al meglio per questo appuntamento.”

Valentino Rossi è uno dei più attesi per questo appuntamento e lo stesso pilota sente particolarmente questo GP. L’obiettivo è fare in modo di riuscire a lottare per il podio. “Davvero bello correre lungo le strade di Tavullia” ha esordito, parlando dell’evento di questi giorni. “Era un sogno che avevo fin da bambino, io ed i miei amici conosciamo bene quelle curve che percorrevamo sempre con i nostri scooter. Sono passato per quelle strade con la mia M1, è stato davvero bello, la mia moto si è comportata bene anche su quel percorso.” Parlando del GP, “Questo è sempre una tappa speciale, è il mio vero GP di casa. A Silverstone avevamo iniziato bene, il ritmo era buono, invece in gara è mancato qualcosa per lottare per il podio. Nel corso dei test abbiamo provato qualcosa di nuovo, vedremo se riusciremo qui a battagliare per le prime posizioni.”

L’ultimo a parlare è Lorenzo Dalla Porta, che arriva a Misano da leader iridato, a quasi un anno di distanza dalla prima vittoria mondiale ottenuta proprio su questa pista. “L’anno scorso qui ho conquistato il mio primo successo ed è stato un momento molto importante, che non mi aspettavo. In questa stagione abbiamo ottenuto tanti bei risultati finora, il mio pensiero ora è solo quello di realizzare belle gare. I rivali? Canet, che si è dimostrato veloce su ogni tracciato, ma anche Arbolino.” Dall’anno prossimo sarà in Moto2: “Italtrans è un team fantastico. Nel 2020 dovrò fare esperienza, ma soprattutto non vedo l’ora di provare una 600cc, cosa che non ho mai fatto prima. Ora però devo pensare a questa stagione.”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Alberto Puig team manager HRC

MotoGP, Alberto Puig: “I Marquez sono piloti, non vedo fratelli”

Alex Marquez

MotoGP, ufficiale: Alex Marquez firma con Repsol Honda

Danilo Petrucci MotoGP 2019

MotoGP, Danilo Petrucci esausto: “Non mi sono mai fermato”