Jack Miller

Miller dimentica Lorenzo: “Lasciamo lo sporco sotto al tappeto”

Jack Miller mette una pietra sul caso Jorge Lorenzo-Ducati: "Lasciamo lo sporco sotto il tappeto. Nel paddock se prendi tutto a cuore non resti a lungo".

22 agosto 2019 - 17:30

Fino a due settimane fa Jack Miller aveva sospeso la sua decisione di proseguire con Ducati Pramac. Le voci su Jorge Lorenzo hanno investito come un uragano il team factory e satellite, l’azzardo tentato da Gigi Dall’Igna ha dimostrato che nel paddock il cinismo corre più veloce dei sentimenti. Ma il colpo non è andato a buon fine, per la gioia di Paolo Campinoti e Francesco Guidotti che hanno sempre fatto quadrato intorno all’australiano.

Alla vigilia di Silverstone Jack Miller è più rilassato e può sbandierare il rinnovo annuale per il 2020. Bisogna mettere da parte le voci d’agosto, la freddezza del business, per proseguire sulla buona scia stagionale. “Spazziamo la sporcizia sotto il tappeto e lasciamola lì“, ha detto il pilota Pramac. “Se prendi tutto a cuore in questo paddock non resterai qui a lungo“. Ma la Ducati non avrebbe dovuto essere più fedele a lui invece di parlare con Jorge Lorenzo alle sue spalle? “È tre volte campione del mondo della MotoGP e ha già vinto su questa moto – ha aggiunto Miller -. Ma ha 32 anni e ha perso molte gare l’anno prima e ancora quest’anno“.

Appena si è diffusa la notizia del possibile approdo del maiorchino in Pramac, KTM non ha esitato a contattare ‘Jackass’ per sondare il terreno. L’addio di Johann Zarco ha lasciato una moto del team ufficiale vacante ed economicamente è una ghiotta occasione. Una richiesta difficile da respingere, ma l’australiano sa di avere minori possibilità di podio in caso di cambio livrea. Nel 2014 Jack Miller aveva combattuto per il titolo Moto3 con il team Ajo-KTM concludendo la stagione al secondo posto. Ma nel paddock vietato ragionare solo con il cuore: “Non voglio correre un rischio. Ogni volta che stavo andando nella direzione giusta mi sono gettato sotto un autobus. Adesso voglio sedermi sul sedile dell’autobus per un po‘”.

 

1 commento

mauro.an_14291662
22:38, 22 agosto 2019

Uno dei più sopravalutati degli ultimi anni… ma del resto in Ducati sono maestri nel fare le scelte sbagliate, dopo la conferma di Petruci, la conferma di Miller… così abbiamo anche la conferma che non vinceremo il mondiale nemmeno nel 2020… unica chance… fare una offerta milionaria a MM93

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Jorge Lorenzo

MotoGP, Jorge Lorenzo e Johann Zarco “gemelli diversi”

Andrea Iannone

Aprilia brilla ad Aragon. Andrea Iannone: “Sarà una buona occasione”

Red Bull Rookies Cup: Billy van Eerde vince Gara 1 ad Aragón