MotoGP, Pecco Bagnaia

LIVE MotoGP Misano/2: cade Pecco Bagnaia, Quartararo è campione

LIVE Gara MotoGP Misano-2. Segui la diretta del Gran Premio con tempi, classifica, dichiarazioni e aggiornamenti in tempo reale.

24 ottobre 2021 - 14:22

Fabio Quartararo si conferma campione del mondo a Misano. Il francese della Yamaha si è reso autore di una grande rimonta dalla 15esima piazza, ma a stappare lo spumante è la caduta di Pecco Bagnaia a cinque giri dalla fine. L’alfiere della Ducati aveva comandato la gara fino a quel momento riuscendo a scavare 8 decimi di gap su Marc Marquez, ma un errore spezza le ultime speranze. Vince Marc Marquez, al suo terzo successo stagionale, Pol Espargarò ed Enea Bastianini sul podio. 4° Fabio Quartararo.

-3 giri: Suprema prestazione di Bastianini che è risalito fino al 4° posto. Il nuovo podio provvisorio: Marc Marquez, Pol Espargarò, Fabio Quartararo. Cade anche Oliveira.

-5 giri: CADE PECCO BAGNAIA! Si esulta ai box Yamaha… sconforto in casa Ducati.

-7 giri: Tra Bagnaia e Marquez 377 millesimi di distacco. Fabio Quartararo sale in quinta piazza. Bella rimonta anche per Enea Bastianini che sorpassa Luca Marini e si porta al nono posto.

-10 giri: Bagnaia continua a limare qualche decimo su Marquez. Quartararo prova a dare l’assalto a Rins e Aleix Espargarò: grande rimonta da parte del francese che sull’asciutto ha un grande feeling sulla M1… E guadagna un’altra piazza…

-12 giri: Pecco firma il miglior giro in 1’32″4, sono tre i decimi di differenza da Marc Marquez. Quartararo ha superato Marini e si porta in settima posizione. Franco Morbidelli scivola al 10° posto alle spalle di Johann Zarco.

-14 giri: Pecco Bagnaia regge la pressione di Marc Marquez. Sfida Pol Espargarò-Miguel Oliveira per il podio. Cade anche Jorge Martin. Aleix Espargarò supera Franco Morbidelli, Rins sorpassa Marini. 9° Fabio Quartararo.

-16 giri: Out anche Iker Lecuona. L’Aprilia di Aleix Espargarò detiene la sesta piazza. 16° Valentino Rossi seguito da Andrea Dovizioso.

-18 giri: Quartararo ha scavalcato Jorge Martin e sale in nona posizione. 183 millesimi di gap tra Bagnaia e Marquez. Cade la Honda di Taka Nakagami. 5° Franco Morbidelli, Luca Marini difende la settima posizione. Si ferma anche Alex Marquez per un problema tecnico.

-20 giri: Davide Tardozzi, team manager Ducati Corse, commenta la nuova sfida tra Bagnaia e Marquez. “La differenza la farà negli ultimi sette giri. Siamo rimasti con l’anteriore dura e il posteriore medio, perché pensiamo che con queste temperature le gomme potrebbero scaldarsi“.

-22 giri: Marc mette il fiato sul collo a Pecco distanti appena due decimi. Pol Espargarò 3°, 15° Enea Bastianini. Quartararo guadagna una posizione ed entra in top-10.

-24 giri: Pecco ha montato la media al posteriore, gli restano incollati Jack e Marc. Il campione della Honda sembra avere un buon passo per puntare all’attacco. Quartararo non si smuove dalla 12esima posizione. Miller finisce giù alla curva 15!!

-25 giri: Doppio long lap penalty per Joan Mir che ha anticipato la partenza, ma finisce sull’asfalto. KO anche Danilo Petrucci. La top-10: Bagnaia, Miller, Marc Marquez, Pol Espargarò, Oliveira, Morbidelli, Aleix Espargarò, Marini, Lecuona, Rins.

-27 giri: Buona la partenza di Pecco che detiene la testa, Fabio Quartararo 12°. Buono lo scatto della KTM di Miguel Oliveira che si porta in terza posizione. Luca Marini scivola 7° alle spalle di Franco Morbidelli.

“58” il racconto illustrato ispirato al mito SIC58,  In vendita anche su Amazon Libri

Il pre-gara di Misano-2

13:57 – Tutto pronto per il warm lap. Saranno 27 i giri da percorrere prima della bandiera a scacchi.

13:54 – Sulla griglia risuona l’Inno di Mameli, 35.000 fan sugli spalti, in cielo show delle Frecce Tricolori. Dopo una stagione 2020 molto triste per la pandemia Covid, si ritorna a respirare una certa normalità…

13:52 – Il poleman Pecco Bagnaia acclamato dal pubblico di Misano: “Abbiamo una buona occasione e dobbiamo sfruttarla. Bello sentire la gente che grida il tuo nome, cercheremo di ripetere l’impresa di cinque settimane fa“.

13:50 – Luca Marini sarà in pista con una speciale livrea e un abbigliamento dedicati a suo fratello Valentino Rossi con la dicitura “Grazie Vale”.

13:45 – Diego Gubellini, capotecnico di Fabio Quartararo: “La strategia è cercare di limitare i danni dopo le qualifiche. Il passo è molto costante, dobbiamo cercare di rimontare nel più breve tempo possibile“.

13:40 – Danilo Petrucci parte dalla terza fila. Anche per lui potrebbe essere l’ultimo passaggio in MotoGP sul circuito adriatico. “Abbiamo notato che il grip sul lato sinistro lasciava molto a desiderare. Né le slick né le gomme da pioggia hanno raggiunto la temperatura richiesta su questo lato. E quando poi vuoi rischiare un po’ di più, soprattutto nelle curve 6 e 15, è un incubo. Sarà particolarmente importante portare in temperatura le gomme, soprattutto sul fianco sinistro“.

13:35 – In Ducati non ci sono ufficialmente ordini di squadra (QUI l’articolo). Paolo Ciabatti conta sul buon senso: “Tutti sanno che Pecco è veloce e ha ancora poche possibilità di vincere il titolo mondiale. Penso che sia importante per tutti coloro che lavorano in Ducati”. Ma non è da escludere che possano arrivare messaggi “on board” in caso di necessità come accaduto in passato con Jorge Lorenzo e Andrea Dovizioso…

“58” il racconto illustrato ispirato al mito SIC58,  In vendita anche su La Roba del SIC

Il riepilogo delle Qualifiche

Il campionato del mondo di MotoGP corre il 16° round stagionale a Misano. 52 punti il distacco tra Fabio Quartararo e Pecco Bagnaia, con il piemontese chiamato alla terza vittoria dopo la quarta pole consecutiva. Il ducatista parte con un bel vantaggio sul francese della Yamaha (15°), ma in condizioni di asciutto la M1 potrà contare su una marcia in più rispetto ai giorni precedenti. In prima fila ci saranno altre due frecce rosse: Jack Miller e Luca Marini. In casa Ducati non ci sono ordini di scuderia, ma è razionale pensare che entrambi garantiranno pieno appoggio al compagno di marca.

Dalla seconda fila scatteranno Pol Espargarò, Miguel Oliveira e Franco Morbidelli. L’italo-brasiliano si rivela il miglior pilota Yamaha, dopo un difficile week-end ad Austin. Le condizioni del ginocchio restano non ottimali, ma il bagnato dei giorni scorsi gli ha permesso di sprecare meno energie. 7° Marc Marquez autore di un salvataggio spettacolare nella sessione di qualifiche MotoGP, ma poco dopo non ha potuto evitare la caduta. Fortunatamente nessuna conseguenza per il fuoriclasse della Honda, reduce da un lungo periodo di riabilitazione che sembra non avere mai fine. Completano la terza fila le KTM di Iker Lecuona e Danilo Petrucci.

Sarà un Gran Premio difficile per Valentino Rossi che occupa l’ultima posizione. Al suo fianco in ultima fila la Ducati di Michele Pirro, penultima fila per Andrea Dovizioso, che in questo round adriatico ha dovuto fare i conti con tutti i problemi insiti di casa Yamaha. 16° Enea Bastianini che qui a Misano sull’asciutto potrebbe rendersi autore di una buona prestazione dopo il podio di settembre.

Foto: Getty Images

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Valentino Rossi al Ranch

MotoGP, Valentino Rossi: “Bisogna osare, ma nel momento giusto”

zannoni motoe sic58

MotoE: SIC58 punta su Kevin Zannoni per la stagione 2022

MotoGP, Marc Marquez

MotoGP, Marc Marquez 100% riposo. Puig: “Problema inaspettato”