MotoGP, Maverick Vinales a Misano

LIVE MotoGP Misano/2 Qualifiche: pole di Vinales, 7° Valentino Rossi

Diretta LIVE delle qualifiche del Gran Premio di Misano/2 2020. Cronaca in tempo reale di Q1 e Q2 del secondo round sul circuito di San Marino.

19 settembre 2020 - 14:33

Lap time cancellato a Pecco Bagnaia che ha toccato il verde e si deve accontentare della quinta piazza in griglia nel GP di Misano/2. Pole position per Maverick Vinales che partirà dalla prima fila insieme a Jack Miller e Fabio Quartararo. In seconda fila Pol Espargarò, Pecco e Brad Binder. Segue il quartetto italiano formato da Valentino Rossi, Franco Morbidelli, Danilo Petrucci e Andrea Dovizioso.

14:56 – Pole provvisoria di Bagnaia in 1’30″9 ma viene derubricato per aver pizzicato il verde…

14:54 – Franco Morbidelli 4° a 298 millesimi dallo spagnolo della Yamaha ufficiale. Recupera due posizioni Valentino Rossi e si mette 5°.

14:50 – Vinales si conferma pilota da giro secco e balza in testa a 1’31″2 precedendo Bagnaia e Quartararo.

14:45 – Bagnaia si piazza in testa in 1’31″3 davanti a Quartararo e Binder. 4° Vinales che precede Pol Espargarò, Rossi, Dovizioso, Petrucci, Mir e Nakagami.

14:42 – Solo Mir e Vinales montano la media all’anteriore, tutti gli altri la hard. Soft al posteriore per tutti.

14:37 – Tutto pronto per la manche decisiva delle qualifiche MotoGP che deciderà il nome del poleman del GP di Misano/2.

La diretta live del Q1

14:32 – Andrea Dovizioso 2° nel Q1 e si guadagna l’accesso nel Q2. Iker Lecuona partirà dalla 13esima piazza in griglia, precedendo Johan Zarco e Miguel Oliveira.

14:30 – 1’31″5 per Jack Miller che si piazza 1° e caccia fuori dal Q2 Andrea Dovizioso.

14:28 – La classifica del Q1: Lecuona, Dovizioso, Oliveira, Espargarò, Zarco, Miller, Rins, Rabat, Smith, Marquez. Scivola Zarco alla curva 14.

14:25 – Iker Lecuona balza davanti seguito da Andrea Dovizioso.

14:20 – Oliveira apre le danze in 1’31″8 davanti ad Aleix Espargarò.

14:15 – Piero Taramasso sulla soft al posteriore: “Le condizioni della pista son ocambiate, abbiamo 7 gradi in meno rispetto al week-end scorso. Quindi si indirizzano più sulla media e la soft, perché tanti hanno trovato un bilanciamento diverso senza cambiare nulla e dobbiamo capire perché. La media è il miglior compromesso, penso sarà la scelta maggioritaria“.

14:10 – Pochi minuti al via delle qualifiche. Dovizioso è chiamato ad un giro magistrale per non iniziare questo week-end in salita. In difficoltà Alex Rins: “Nella FP4 non aveva piena fiducia con l’anteriore, non è riuscito ad andare al massimo – spiega Davide Brivio a Sky Sport MotoGP -. Dobbiamo capire il motivo”.

14:05 – La quarta sessione di libere si chiude con Bagnaia ancora davanti, seguito da Mir, Vinales, Pol Espargarò, Quartararo, Petrucci, Alex Marquez, Lecuona, Binder, Oliveira.

14:00 – Pecco Bagnaia al comando nelle FP4 in 1’32″005 davanti a Joan Mir e Maverick Vinales.

13:55 – Franco Morbidelli usa il forcellone in carbonio e nelle FP4 sta utilizzando la soft al posteriore. Gli altri piloti utilizzano il forcellone in alluminio.

13:50 – Maverick Vinales monta la leva del freno posteriore in stile scooter che va azionato con l’indice. E’ il primo pilota della MotoGP a optare per questa soluzione e a breve verrà adottata anche da altri. Nei prossimi anni diventerà un dispositivo comune, dato che viene utilizzato da diversi piloti delle classi inferiori. Sulla M1 di Vinales non c’è più il dispositivo holeshot, mentre nel caso di Valentino Rossi c’è l’abbassatore ma non la leva del freno posteriore.

Il riassunto delle FP1-FP2-FP3

MotoGP in scena a Misano per il secondo week-end consecutivo, come stabilito dal calendario 2020 contrassegnato dall’emergenza Coronavirus. Dopo la vittoria di Franco Morbidelli, Yamaha prova a sfruttare il layout favorevole per puntare al podio e fare bottino di punti utili per la classifica iridata. Al termine delle Prove Libere 3 tutte e quattro le YZR-M1 si piazzano nei primi dieci e proveranno ad assaltare la prima fila in griglia di partenza. Un po’ più indietro Valentino Rossi che lamenta ancora qualche problemino sul giro secco, pur riuscendo a chiudere 8° grazie al crono segnato nelle fasi finali.

A destare meraviglia è ancora una volta Pecco Bagnaia che stanzia il nuovo record del circuito di Misano in 1’32″410. Il giovane piemontese, in attesa di ufficializzare l’ascesa nel team Ducati factory per la prossima stagione MotoGP, sembra in stato di grazia. Il suo stile di guida ben si adatta al binomio Desmosedici GP20+nuove gomme Michelin. Dentro ai primi dieci anche Danilo Petrucci che cerca il riscatto dopo il 16° posto di domenica scorsa. Devono invece passare per il Q1 sia Andrea Dovizioso che Jack Miller.

Accedono subito al Q2 anche le KTM di Brad Binder e Pol Espargarò, la Suzuki di Joan Mir e la Honda di Takaaki Nakagami. A contendersi le due poltrone disponibili per la seconda manche delle qualifiche avremo quindi diversi big. Oltre ai suddetti Miller e Dovizioso, anche Alex Rins, Johann Zarco e Miguel Oliveira proveranno a dare tutto per non allontanarsi troppo dal gruppo di testa. Assenti Marc Marquez, Cal Crutchlow e Stefan Bradl per infortunio.

Commenti chiusi in questo articolo.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

motogp teruel sky sport

MotoGP Teruel, occhio agli orari del 25/10! Diretta Sky Sport, DAZN e TV8

Emergenza Coronavirus: MotoGP in allerta per il coprifuoco di Valencia

sam lowes moto2

Moto2 Teruel: Sam Lowes a razzo, terza pole 2020 e nuovo record