MotoGP, Fabio Quartararo in Catalunya

LIVE Gara MotoGP Catalunya: Valentino Rossi cade, Fabio Quartararo 1°

LIVE del GP di Catalunya 2020 di MotoGP. La diretta della gara con analisi e commenti dal circuito del Montmelò in tempo reale.

27 settembre 2020 - 15:30

Fabio Quartararo vince il suo terzo GP in questa stagione MotoGP e va a prendersi la leadership della classifica. Sul podio le Suzuki di Joan Mir e Alex Rins. 4° Franco Morbidelli davanti a Jack Miller e Pecco Bagnaia. 7° Takaaki Nakagami davanti a Danilo Petrucci e Maverick Vinales. 10° l’acciaccato Cal Crutchlow. Gara sfortunata per Valentino Rossi che colleziona il secondo zero consecutivo.

Il GP di Catalunya giro per giro

-1 giro: Mir e Rins prendono Morbidelli…

-3 giri: Quartararo saldamente al comando si avvia verso la terza vittoria stagionale.

-5 giri: Vinales scala in decima posizione.

-6 giri: Cade anche Miguel Oliveira, Mir sta provando a insidiare la seconda piazza di Morbidelli.

-7 giri: Tra Quartararo e Morbidelli ci sono circa 3 secondi. Rossi ritorna sconsolato ai box accolto subito da Uccio che prova a confortarlo. Con questa caduta svaniscono le residue speranze del titolo mondiale.

-8 giri: Quartararo si avvia verso la vittoria. Morbidelli e Mir in zona podio, 4° Miller davanti a Rins e Bagnaia, 7° Petrucci.

-9 giri: Valentino Rossi cade alla curva 2 e dice addio al podio!

-10 giri: Si accende la sfida per il 4° posto tra Miller e Rins.

-11 giri: Morbidelli va lungo e Rossi passa 2° a sette decimi da Quartararo.

-12 giri: Pol Espargarò cade e chiude con uno 0 punti.

-13 giri: Quartararo e Morbidelli provano a seminare Rossi. 7° Danilo Petrucci, 15° Maverick Vinales che ancora una volta riscontra problemi alla partenza e per il resto della gara.

-14 giri: Dal box Yamaha Maio Meregalli: “Ci aspettavamo un decadimento della posteriore nella seconda parte di gara. Con Valentino ci aspettavamo un decadimento anche all’anteriore. Gli abbiamo mandato un avviso per cambiare la mappa del freno motore“.

-15 giri: I tre piloti Yamaha provano a scavare un vuoto sul resto del gruppo. 10° pecco Bagnaia.

-16 giri: Quartararo supera Morbidelli sul rettilineo, staccata cruciale per il francese! Rossi a sei decimi da Fabio.

-17 giri: Petrucci e Bagnaia rispettivamente all’8° e 9° posto. Quartararo incollato a Morbidelli, sarà una bella sfida tutta interna al team Petronas.

-19 giri: Quartararo sfrutta la scia di Rossi e lo supera sul rettilineo. Tra Morbidelli e il suo compagno di box ci sono 3 decimi di gap.

-21 giri: Il gruppo davanti viaggia sull’1’40″5. Ai box stanno preparando le moto da bagnato…

-22 giri: Vinales è 16° e vede rovinato il suo week-end. 6° Pol Espargarò, 8° Petrucci, 10° Aleix Espargarò.

-23 giri: Morbidelli, Rossi e Quartararo davanti a Miller, Mir e Rins. 9° Bagnaia.

-24 giri: Finiscono a terra Dovizioso e Zarco. Morbidelli davanti seguito da Rossi, Miller e Quartararo. 8° Petrucci, 10° Bagnaia.

L’attesa in pit-lane

14:58 – Fuori dalla griglia tecnici e meccanici, sta per partire il giro di ricognizione.

14:54 – Ramon Forcada, capotecnico di Morbidelli: “L’asfalto è più freddo, sarà più al limite l’anteriore che il posteriore, perché è più dura”.

14:50 – Quinta fila per Pecco Bagnaia, sesta per Andrea Dovizioso. I due piloti della Ducati non sono riusciti ad esprimersi al top sin dal venerdì di libere. Per il forlivese proseguono i problemi in frenata legati alla nuova gomma Michelin.

14:45 – Valentino Rossi ha deciso di utilizzare oggi in gara un motore totalmente nuovo, l’ultimo rimasto della dotazione di cinque motori che quest’anno hanno tutti i piloti che corrono in team senza concessioni. Il motore con cui Rossi correrà oggi il GP di Catalogna ha già dei chilometri accumulati: nello specifico quelli delle FP4 e delle Q2 del sabato, oltre al warm up di questa mattina.

14:40 – Cieli poco nuvolosi sul circuito di Catalunya, temperature dell’aria intorno ai 20°C. Quasi tutti opteranno per la soft al posteriore.

14:30 – In Moto2 vince ancora Luca Marini che allunga in campionato a +20 sull’inseguitore Enea Bastianini. Valentino Rossi ai microfoni di Sky Sport MotoGP: “Gara perfetta, ha guidato da dio, non ha sbagliato niente. Ha battuto Lowes che oggi faceva paura, sono punti importanti davvero per il campionato. Grande lui e tutto il team“.

Il pre-gara del GP Catalunya

MotoGP pronta a scendere in pista per l’ottavo round stagionale sul circuito di Catalunya. Prima fila tutta targata Yamaha, con Franco Morbidelli in pole position per la prima volta nella sua carriera in classe regina. Seconda finestra sullo schieramento in partenza per Fabio Quartararo, terza per Valentino Rossi. Il Dottore va alla ricerca del suo 200° podio, un traguardo storico che incornicerebbe al meglio il rinnovo di contratto con Yamaha ufficializzato nella giornata di sabato.

A interrompere il monopolio di Iwata ci ha pensato la Ducati di Jack Miller, intenzionato ad archiviare la gara sfortunata di Misano/2. Domenica scorsa l’australiano è ritornato ai box dopo alcuni giri, a causa del tear off di Quartararo risucchiato nella presa d’aria della sua Desmosedici GP20. Il dominio Yamaha è confermato dal 5° posto in griglia di Maverick Vinales che cercherà subito una buona partenza, per non vedersi costretto a rincorrere e quindi a stressare troppo le gomme. Un’altra Ducati chiude la seconda fila, quella di Johann Zarco, che proverà a convincere i vertici di Borgo Panigale di meritare il salto al team factory nel 2021.

Occhi puntati anche sulle KTM, particolarmente competitive da Brno in poi. Qui in Catalunya le RC16 sembrano patire troppo la mancanza di grip al posteriore, ma Pol Espargarò (7°) è deciso a provarci e a sfruttare il lungo rettilineo del Montmelò. Tra i favoriti per la vittoria del GP di Catalunya c’è sicuramente Joan Mir che si lancerà dall’ottava piazza. Il pilota Suzuki si è reso autore di rimonte pazzesche negli ultimi impegni MotoGP e anche secondo i bookmaker sarà tra i protagonisti. Nessuna Honda tra i primi dieci, Takaaki Nakagami scatterà dalla quarta fila. Il giapponese ha firmato il secondo miglior crono nel warm-up, ma sul passo gara non sembra poter competere con i big.

Commenti chiusi in questo articolo.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Jorge Lorenzo e Andrea Iannone

MotoGP, Jorge Lorenzo-Aprilia si può fare: “Sarei il coach di Iannone”

canet moto2

Moto2, classifica rookie: Canet sempre in vantaggio, Dalla Porta quota 5

jorge martin moto2

Moto2: Jorge Martín, ultime gare prima della MotoGP. “Ducati l’opzione migliore”