Fabio Quartararo a podio in Austria

L’allievo Fabio Quartararo supera il maestro Valentino Rossi

Fabio Quartararo tiene dietro Valentino Rossi per l'intero GP d'Austria. Il rookie riesce a sfruttare la Soft al posteriore meglio del campione di Tavullia.

13 agosto 2019 - 9:00

Terzo podio in 11 gare per Fabio Quartararo, che sale al settimo posto in classifica MotoGP, a -11 da Valentino Rossi (5°), -10 da Maverick Vinales. In Austria si rende autore di un week-end impeccabile: partenza dal secondo posto, pronto ad approfittare di un errore di Marquez e Dovizioso per guidare al comando per alcuni giri. Poi deve arrendersi alla superiorità di Honda e Ducati e ad un tracciato ostico, dove la velocità di punta era la priorità.

Un podio che vale quanto una vittoria, considerando che alla vigilia nessuno avrebbe immaginato di vedere una Yamaha fra i primi tre. “È stato difficile, perché abbiamo scelto la gomma posteriore morbida, anche se mancava l’esperienza per prendere quella decisione“. Per la prima volta Fabio Quartararo ha ricevuto un aggiornamento per la sua M1: la forcella Ohlins con steli in fibra di carbonio utilizzata dal team Monster Yamaha dal 2018. In questa seconda parte di campionato spera in un ulteriore aggiornamento del motore, ma sapendo di non poter pretendere nulla. “Incrociamo le dita per quello, spero di avere qualcosa, ma in ogni caso Yamaha ci offre una moto molto competitiva“.

QUARTARARO VINCE LA SFIDA CON VALENTINO

Nessuna reverenza per l’inseguitore Valentino Rossi che, per tutta la gara austriaca, non ha dato fastidio al rookie francese. La scelta della soft potrebbe aver inciso non poco nella sfida con il Dottore, che invece montava mescola media. “Ho dovuto risparmiare la gomma, perché sapevamo che guidava con la media. Sono stato in grado di recuperare uno o due decimi a giro, fino a quando il mio vantaggio è stato di due secondi e l’ho gestito“. Quartararo lascia il Red Bull Ring con un’importante lezione sulla gestione dei pneumatici, osando dove il campione di Tavullia non può per via della sua corporatura. “Questo ci aiuterà in futuro“.

Valentino Rossi compie il sorpasso su Vinales in classifica, ma deve fare i complimenti al pilota Petronas SRT. “Il trio di testa era molto più forte di me e non potevo stare con Quartararo… Questo fine settimana ha fatto un ottimo lavoro. Ha sofferto di meno con la gomma posteriore ed ha scelto la morbida, trovando grande fiducia, mentre io ho combattuto molto“. Con il suo stile di guida Fabio può sfruttare il potenziale della Soft quando la pista e le condizioni lo permettono. L’allievo supera il maestro e compie un ulteriore passo per aggiudicarsi la sua sella nel 2021.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

David Munoz

MotoGP, David Munoz: “Grazie Valentino, farò del mio meglio”

Misano World Circuit: inaugurata Via Marco Simoncelli

can oncu moto3 2019

Moto3: Can Öncü rientra in Giappone