MotoGP, Jorge Lorenzo

Jorge Lorenzo: “Valentino Rossi il più grande, ma nel 2015 ero più veloce”

Jorge Lorenzo ritorna sulla stagione MotoGP 2015 e sulla corsa al Mondiale vinta contro Valentino Rossi. Ma ammette: "Lui è il più grande di tutti i tempi".

1 gennaio 2022 - 7:55

Jorge Lorenzo trascorre il Capodanno a Dubai, di lui si è fatto un gran parlare dopo la sua apparizione su DAZN in cui è ritornato sulle vicende del 2015. Tra i due litiganti, Valentino Rossi e Marc Marquez, il terzo gode, Jorge Lorenzo. Fu il maiorchino ad aggiudicarsi il titolo MotoGP. “Ero al top come pilota, stavo andando molto forte, Yamaha si adattava molto bene alle gomme e al mio stile. L’80% delle volte sono stato il più veloce, ma per un motivo o l’altro in gara ho perso molti punti“.

Valentino Rossi e Jorge Lorenzo: rewind 2015

Fino a Sepang il grande favorito sembrava Valentino Rossi, spinto anche dalla pressione popolare e mediatica. Ma Lorenzo aveva messo il fiato sul collo al campione di Tavullia. “Lui partiva tante volte dalla seconda o terza fila, poi in gara trovava sempre qualcosa per essere sul podio – ricorda il pentacampione a Motosan.es -. Le gente non ricorda quanti punti ho perso per sfortuna. Avrei dovuto vincere già in Australia o Malesia“. Lo scontro tra Rossi e Marquez ha giocato a suo favore. “In Argentina c’è stato il primo contatto in cui Marc ha avuto la peggio e non era contento dell’esuberanza di Valentino, che neppure gli ha chiesto come stesse dopo la caduta“.

La conferenza stampa di Sepang ha permesso a Jorge Lorenzo di arrivare a Valencia sul velluto e aggiudicarsi il Mondiale MotoGP. “Anche se Rossi non fosse stato penalizzato sarebbe arrivato quarto. Le Honda ed io eravamo più veloci su quella pista… Sono stato più veloce e ho meritato la vittoria, anche se sono certo che Valentino la pensa diversamente“.

La quiete dopo la tempesta

A distanza di sei anni i rapporti tra i due ex compagni di box Yamaha sembrano migliorati. Jorge è persino andato alla 100 Km dei Campioni, disputata al Ranch di Valentino Rossi. “Ora che siamo entrambi in pensione, è molto diverso, non dobbiamo più lottare per niente. Al Ranch mi ha dato consigli per mettermi il più a mio agio possibile, cosa di cui gli sono molto grato“.

Deposta l’ascia di guerra, Jorge Lorenzo riconosce a Valentino Rossi di essere il più grande pilota della storia. “Quelli con più titoli nella massima categoria sono Agostini e Rossi, ma non ho visto correre Agostini, era un’altra epoca, in cui le differenze meccaniche erano abissali e dove si poteva gareggiare e vincere in più categorie nella stessa giornata. Senza nulla togliere a quello che ha fatto Giacomo, dico Rossi. Perché come Maradona nel calcio era molto bravo in campo e fuori era un leader con molta personalità e carisma e anche di questo bisogna tener conto. Personalità così carismatiche come Maradona o Rossi non si vedono spesso e secondo me sono un plus“.

“Come ho progettato il mio sogno” la magnifica autobiografia Adrian Newey, il genio F1

1 commento

Originals
9:17, 1 gennaio 2022

Certo che vivendo in uno circus conta la personalita, quella che puo anche dividere e non poco, come quella di Rossi. Poi nella realta, ci sono stati dei piloti piu forti di Rossi, senza fare il clown.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP Joan Mir

MotoGP, Joan Mir vola a Sepang: tante novità e dubbi sugli avversari

Binder KTM MotoGP

MotoGP, Brad Binder: “Petrucci incredibile, che sfida alla Dakar”

MotoGP, Michele Pirro: “Sepang è un banco di prova importante”