MotoGP Valentino Rossi al Mugello

Giacomo Agostini: “Caro Valentino Rossi, adesso devi dire basta”

Valentino Rossi 19° in griglia di partenza al GP d'Italia 2021. C'è delusione al box #46 e Giacomo Agostini invita il pluricampione al ritiro.

30 maggio 2021 - 9:39

Il 19esimo posto nelle qualifiche MotoGP pesa come un macigno sull’umore sportivo di Valentino Rossi. Ad allietare il week-end ai box ci prova anche la dolce metà Francesca Sofia Novello, presente alla pari di un tecnico Petronas SRT, che con il suo brio dà un tocco di colore all’ambiente. Ma potrebbe non bastare al campione di Tavullia che oggi in gara andrà alla ricerca di una super prestazione. Il Mugello doveva essere la sua pista, rischia di essere una pseudo-condanna sulla sua carriera. Insieme a David Munoz e Matteo Flamigni hanno provato delle soluzioni sulla Yamaha YZR-M1 al mattino, ma poi hanno deciso di fare dietrofront.

Bastano pochi decimi per ritrovarsi fuori dalla top-10, è il prezzo da pagare alla MotoGP contemporanea. “E’ stata una giornata difficile. Al mattino sono riuscito a migliorare le mie sensazioni e il mio ritmo, ma non ero veloce sul giro. La verità è che ero solo nove decimi dei migliori , ma il problema è che ero 18°. Nel pomeriggio abbiamo cambiato alcune cose, ma non mi piacevano, quindi sono tornato a quello che ero prima“. Il casco “Muuu gello” è forse l’unica nota sorridente del GP d’Italia, anche se Valentino Rossi non è certo pilota da arrendersi. Alle 14:00 si spegneranno i semafori e di certo proverà una forsennata risalita, lavorando sui problemi in frenata durante il warm-up.

Inutile però nascondere che l’ago della bilancia va orientandosi verso il ritiro. Una stagione MotoGP 2022 in sella ad una Ducati sembra utopia. “I risultati sono fondamentali per qualsiasi atleta. Tutti quelli che corrono qui lo fanno per essere avanti e per vincere. Quando non puoi farlo come sta succedendo a me, non ti diverti, tutto diventa più pesante. Comunque qui mi aspettavo di soffrire, è successo anche a me nel 2019”. Catalunya e Assen saranno le ultime ancore di salvezza? Per Giacomo Agostini è arrivato il momento più difficile che ogni leggenda deve affrontare.  “Appena cali ti trovi 20°, dispiace a tutti, è un grande campione, ma gli anni passano per tutti. Purtroppo bisogna dire basta, la vita è così e dobbiamo accettarla”.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

2 commenti

jokerphoenix199_15453234
8:54, 3 giugno 2021

Caro Agostini ammettilo che a te Valentino ti è antipatico da sempre forse ti rode che lui abbia il quadruplo della popolarità rispetto a te

makiland
11:43, 30 maggio 2021

Caro GA … rispetto la tua opiinione, ma certamente VR ha un MOTIVO per continuare … Noi non lo sappiamo e nel Noi sei compreso anche tu … credo …

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Franco Morbidelli e Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi: “Il Sachsenring è una pista diversa”

MotoGP, Marc Marquez

MotoGP, Marc Marquez-Honda: senza vittorie monta l’ipotesi addio

Valentino Rossi e i ragazzi della VR46 Academy

Valentino Rossi semina in MotoGP: VR46 marchio indelebile