MotoGP, Fabio Quartararo e Marc Marquez

Fabio Quartararo: “Volevamo guidare tutti come Marc Marquez”

Fabio Quartararo dovrà vedersela con Marc Marquez per puntare al titolo MotoGP. E ricorda la stagione 2014: "Volevamo guidare tutti come lui".

29 maggio 2020 - 8:52

Fabio Quartararo e Johann Zarco si contendono lo scettro di beniamino di Francia, con il giovane di Nizza avanti nei pronostici. Entrambi hanno brillato e sorpreso al debutto in MotoGP. Zarco ha collezionato tre podi al debutto, pur ritrovandosi in un “annus horribilis” per Yamaha (2017). Ma a lasciar parlare il fatto di ritrovarsi molte volte davanti ai due piloti factory Valentino Rossi e Maverick Vinales. Per la prima volta un pilota satellite metteva alle strette i colleghi del team ufficiale. Quartararo di podi ne ha conquistati ben 7 e a detta di Poncharal è “il miglior talento che abbiamo tenuto in Francia finora“.

Un pilota talentuoso sul giro secco, con sei pole nella stagione MotoGP 2019. Numeri che hanno costretto Iwata a mettere “in panchina” la leggenda di Tavullia. Sulle sue spalle c’è ora la pressione di dover puntare al titolo mondiale. A cominciare dalla prossima stagione che prenderà il via a Jerez il 19 luglio. Per domare la sua YZR-M1 ha studiato lo stile di guida di Jorge Lorenzo. Inevitabilmente per battere Marc Marquez bisogna apprendere anche dal campione in carica. “Dopo che Marquez ha vinto dieci gare di fila nel 2014, tutti abbiamo cercato di seguire il suo esempio. Volevamo guidare come lui“.

Dopo la pausa per l’emergenza Coronavirus Fabio Quartararo macina chilometri in moto e bici, l’obiettivo è arrivare al massimo della forma alla prima gara. “Che si tratti di motocross, dirt track, su strada sterrata o su strada, l’importante è guidare di nuovo. Certo, anche il fisico è importante per finire una gara. Abbiamo lavorato molto in questo ultimo anno“. Il Covid-19 ha costretto ad una lunga pausa forzata, fermo restando che gli obiettivi non cambiano: “È difficile inventare cose nuove per batterlo – ha confessato a Speedweek.com -. Devi trovare il suo punto debole per combattere con lui in molte gare

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Johann Zarco

MotoGP, Johann Zarco: “Bagnaia la scelta più giusta per Ducati”

MotoGP, Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi: “Per me il Mondiale è già finito”

MotoGP, Paolo Ciabatti

MotoGP, Paolo Ciabatti: “Non sarà facile sostituire Andrea Dovizioso”