Valentino Rossi pilota Yamaha MotoGP

Fabio Quartararo: “Non ho sostituito Valentino Rossi”

Fabio Quartararo non vuole sentirsi il sostituto di Valentino Rossi, troppo pesante l'eredità psicologica: "Lui è il re della MotoGP".

22 febbraio 2021 - 15:17

Nel primo test MotoGP 2021 farà certamente uno strano effetto vedere Valentino Rossi con i colori del team satellite Yamaha. Il team factory ha preferito scommettere sul giovane promettente Fabio Quartararo che ha subito messo le mani avanti sull’evoluzione della M1. Il 21enne francese chiede maggior voce in capitolo e ha le sue buone ragioni. Se la casa di Iwata ha voluto puntare sul duo Vinales-Quartararo saranno loro ad avere maggior voce in capitolo sugli sviluppi del prototipo. Due le priorità: maggior velocità sui rettilinei e più grip al posteriore.

Maverick non ha esitato a rilanciare l’unità di un team che, durante la convivenza con Valentino Rossi, a suo dire era compromessa. Più diplomatico Quartararo che va a prendere il suo angolo di box con una pressione che peserà sin dalla prima uscita. “Alla fine è difficile [sostituirlo] perché Vale è il re della MotoGP, ha sicuramente portato tanto. Spero di poter portare anch’io tante cose positive con me“. Ha delle richieste ben precise da fare ai tecnici Yamaha, ammesso che vengano accolte. Non dimentichiamo che il 43enne pesarese ha più volte sottolineato come dai tecnici giapponesi non sempre c’è stata una pronta reazione ai feedback.

Per capire come cambierà il modus laborandi di Iwata non resta che attendere l’inizio della prossima stagione MotoGP. E l’arrivo del nuovo collaudatore Cal Crutchlow. “Penso di poter aiutare Yamaha a trovare una direzione chiara“, ha aggiunto Fabio Quartararo. Molte persone considerano l’alfiere di Nizza (7 podi e 3 vittorie nelle prime due stagioni in classe regina) la scelta migliore per riempire il posto di Valentino Rossi nel team factory. Ma inevitabile evitare di caricarsi ulteriormente di pressioni e aspettative. “Non ho sostituito Valentino Rossi perché il posto di Valentino è unico… Ci siamo appena scambiati il posto ed è stato un sogno, un grande momento per me invertire la posizione con il tuo idolo. Tuttavia, di sicuro Vale farà molto bene con Petronas SRT“.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

3 commenti

Makiland
18:57, 22 febbraio 2021

Valentino Rossi
è INSOSTITUIBILE
Un mito non si sostituisce si venera e si perpetua nel tempo, anche dopo il “ritiro” eventuale, futuro e lontanissimo, spero … anche dopo la morte … E’ UNICO, VR … lo sapete tutti qui, anche se non lo amate quanto me … dovete arrendervi ai numeri di questo ragazzo del 1979 … arrendervi al suo immutato entusiasmo, alla sua voglia di vincere, alla sua lungimiranza imprenditoriale, alla sua voglia di infondere nei giovani la stessa passione che lo anima.
Potrei e vorrei scrivere un libro su di lui, e su cosa significa avere amore per la competizione e cercare la vittoria ancora e poi ancora con la freschezza di un adolescente, gli invidio una cosa sola, la capacità che ha di restare se stesso, eterno ragazzo per sempre !

    Max75BA
    21:26, 22 febbraio 2021

    …Fabio deve puntare al titolo e in Yamaha i suoi avversari saranno il deludente Maverik e il nostro “scintillante” Franky che può riportarci il titolo mondiale, se Vale coglie una pole e soprattutto un vittoria…sarà per lui un gran mondiale

      Makiland
      21:41, 22 febbraio 2021

      Scommetto molto di più di quel che dici … Siamo ancora in un anno anomalo e chissà se sarà + o – regolare tutta la stagione …
      L’ esperienza avrà ancora + peso delle astuzie o delle cattiverie … regolarità e costanza potrebbero premiare + di una o due vittorie … VR lo sa e ne gioverà !

POTRESTI ESSERTI PERSO:

jack miller motogp

MotoGP: Jack Miller, un conto aperto col Circuito Bugatti

Valentino Rossi e Giovanni Copioli

Valentino Rossi-FMI: la collaborazione diventa più salda

Jorge Lorenzo ex pilota MotoGP

Jorge Lorenzo: “Valentino Rossi chiese a Yamaha di mettermi out”