Pablo Nieto team manager Sky Racing Team VR46

Esclusiva, Pablo Nieto: “Vietti bella sorpresa, rinnovo vicino con Sky”

Intervista escusiva a Pablo Nieto, team manager dello Sky Racing Team VR46. Bilancio di metà stagione, novità della Moto2 e rinnovo con Sky.

9 agosto 2019 - 18:55

Dal 2015 Pablo Nieto è team manager dello Sky Racing Team VR46. In pochi anni ha contribuito all’organizzazione della squadra portandola al primo titolo mondiale in Moto2 con Pecco Bagnaia. Dopo la stagione della consacrazione nel 2018, quest’anno i quattro alfieri dell’Academy non stanno raccogliendo i risultati che meriterebbero. Ma fino a quando la matematica non darà la definitiva sentenza c’è ancora metà campionato in cui tutto può succedere e Luca Marini ci crede ancora. Prima dei cambiamenti in vista della prossima stagione, quando il team di Pablo Nieto cambierà due pedine sullo scacchiere, per dare nuovamente l’assalto ai titoli iridati.

Bilancio della prima parte di campionato. Vi aspettavate qualcosa in più?

Dobbiamo essere realisti, si vuole sempre qualcosa di più. In Moto3 con Dennis Foggia non abbiamo avuto tanta fortuna, ci è mancato qualche buon risultato in qualche gara, non molliamo e sono convinto di poter fare belle cose prossimamente. Celestino Vietti, al momento rookie dell’anno, se la sta giocando ed è sempre nel gruppo di testa. Siamo sorpresi dei risultati raggiunti fino ad oggi, deve continuare così e davvero sono soddisfatto del risultato che ha fatto.

Cosa è cambiato nel metodo di lavoro con la nuova centralina Magneti Marelli e il nuovo motore Triumph?

Tutto è cambiato, una moto completamente nuova, il motore Honda era completamente diverso. Ora abbiamo più potenza, un telaio completamente differente. Per i piloti è molto più divertente e quando arriveranno in MotoGP saranno più pronti. Abbiamo più elettronica, più freno motore, così i piloti saranno preparati per il salto.

Dal prossimo anno lasciano Foggia e Bulega…

Abbiamo deciso quasi insieme di finire questo progetto. Per Nicolò, dopo cinque anni con noi, può essere positivo prendere un po’ di aria fresca. Abbiamo un rapporto buono e continueremo a dargli il nostro supporto.

Dei quattro piloti dello Sky Racing Team chi ti ha sorpreso di più fino a questo momento?

‘Cele’ mi ha sorpreso di più, primo anno completo, tante piste che non ha mai conosciuto, anche su piste molte tecniche Brno lotta per la top-10.

Da tempo si parla di un possibile divorzio dal main sponsor Sky. A che punto è la contrattazione?

Il rapporto con Sky continua molto bene, dobbiamo ringraziare per aver creduto in questo progetto. Ancora non abbiamo firmato, ma se tutto va bene proseguiremo anche nel 2020.

Due anni fa è venuto a mancare tuo padre Angel. Qual è l’ultimo ricordo che conservi di lui?

Mi ricordo tutti giorni con lui, parlo con lui tutti i giorni, mi manca tanto, ma questa è la vita. L’importante è che ha fatto quello che voleva, si è divertito, è stato un grande e sarà sempre vicino a me. Dopo la Fondazione andiamo piano piano, io e mio fratello lavoriamo qua ed è difficile, ma sta crescendo tanto e proviamo a dare una mano a tutti coloro che hanno sofferto per un incidente in moto o qualcosa del genere. Sono sicuro che il mio babbo sia molto felice per quello che stiamo facendo.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Max Biaggi

Max Biaggi: “Lorenzo in Ducati positivo per il campionato”

Valentino Rossi

Luca Cadalora: “Márquez spaventoso, Rossi non ha più 20 anni”

folger motogp kymiring

MotoGP: Concluso il primo test al KymiRing