Danilo Petrucci

Danilo Petrucci sul contratto: “Con Ducati non siamo d’accordo”

Danilo Petrucci e Ducati non trovano un accordo sulle cifre del rinnovo di contratto: "Non posso rischiare con Andrea Dovizioso".

1 luglio 2019 - 9:51

Il sesto posto di Assen lascia tanta amarezza a Danilo Petrucci, ancora in attesa di conoscere il suo destino. Inizialmente i vertici Ducati avevano annunciato la gara in Catalunya come riferimento per mettere nero su bianco, ma due settimane dopo ancora nulla. Prevedibile che il rinnovo gli venga proposto all’indomani del Sachsenring, ma la situazione attuale non mette serenità.

Nel finale di gara il pilota ternano avrebbe voluto azzardare un sorpasso ad Andrea Dovizioso, ma la complicità e il rispetto gli hanno impedito di provarci. Alla fine è stato anche beffato da Franco Morbidelli. “Devo stare molto attento nei confronti di Dovizioso – ha detto Petrux a ‘La Gazzetta dello Sport’ -: lui è secondo nel mondiale e l’obiettivo è vincere il titolo con lui. Così ho sempre dei dubbi se fare un sorpasso azzardato nei suoi confronti. Per sopravanzarlo all’ultimo giro avrei dovuto rischiare: non l’ho fatto e ho perso il quinto posto“.

PETRUCCI-DUCATI TIRA E MOLLA

In ballo non solo una o due posizioni, ma le cifre del contratto su cui si continua a discutere: “Non c’è l’accordo sui numeri – ha precisato Danilo Petrucci, – Per avere quello che voglio nel 2020 devo ottenere certi risultati nel 2019. Ma è una situazione molto complicata da gestire, non mi conviene dire quali sono i termini per il rinnovo: sono tra l’incudine e il martello“. Petrux è terzo in classifica a soli 8 punti da Dovi, ma non vuole rischiare ai danni dell’amico. Il tira e molla contrattuale oscilla su cifre non esagerate, ma Borgo Panigale non vuole pagare troppi soldi per chi guida. Una situazione che rischia di far saltare gli equilibri tra i due alfieri che da mesi condividono città, allenamenti, amici. Andrea suggerisce a Danilo di stare calmo. “Mi sorprendo, dovrebbe conoscere la Ducati, capirne la mentalità. Petrucci deve stare tranquillo, sta dimostrando di essere un ottimo pilota, chi lo dovrebbe sostituire [Miller, n.d.r.] sta facendo peggio“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Fabio Di Giannantonio

Moto2, Simoncelli difende Di Giannantonio: “Ha subito un’ingiustizia”

Alberto Puig

MotoGP, Puig scarta Zarco e sfida Lorenzo…

Valentino Rossi, #SanMarinoGP

Valentino Rossi e Fabio Quartararo: il veterano e l’apprendista