Danilo Petrucci

Danilo Petrucci: “Dovizioso aveva bisogno di questa vittoria”

Danilo Petrucci segna il peggior risultato stagionale in Austria. Ma la vittoria di Andrea Dovizioso rende meno amaro il 9° posto.

12 agosto 2019 - 17:02

Dopo la pausa estiva Danilo Petrucci ha incassato i due peggiori risultati stagionali. Ottavo a Brno, nono al Red Bull Ring, sempre per la solita difficoltà a gestire il grip e la frenata. Il ritardo dal vincitore Andrea Dovizioso supera i 17 secondi, ma il successo del compagno riesce a strappargli un sorriso: “Si merita questa vittoria, ne aveva bisogno.”

Nelle FP4 il ritmo di Petrux risultava abbastanza buono, poi con l’innalzarsi delle temperature dell’asfalto ha fatto troppo affidamento sull’anteriore hard, andandosi a schiantare nel momento decisivo della Q2. La partenza dalla 12esima casella ha reso tutto più difficile, ma in gara ha avuto sin troppi problemi nei sorpassi. “Nella prima curva ero nel mezzo della mischia, Pol Espargaró ha rallentato di fronte a me, non capivo perché. Nel secondo giro è caduto con Crutchlow, quasi mi coinvolgevano e ho perso di nuovo alcune posizioni“.

Il suo fisico ha complicato ulteriormente il feeling sul tracciato austriaco, dove la staccata è di rilevante importanza per il successo. “Avevo grossi problemi a fermare la moto. Ho quasi colpito Oliveira due volte, ma non sono riuscito a sorpassare nessuno“. Nel 2018 aveva siglato un quinto posto che rasentava la sufficienza, stavolta è andata peggio. “Mi dispiace per la mia squadra che sta lavorando duramente. Questa gara è andata male perché sabato ho commesso un errore – ha aggiunto Danilo Petrucci -. Quando cominci da dietro, ti capita di essere coinvolto in cadute o qualcos’altro. Sono stato due volte nel bel mezzo di un casino e ho perso molto tempo“. Prossimo round a Silverstone, dove nella stagione 2015 ha conquistato il suo primo podio in MotoGP al termine di una gara sul bagnato.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Takahiro Sumi

MotoGP, Sumi: “Sulle gomme di Rossi dobbiamo capirci meglio”

razali stigefelt petronas srt

Razlan Razali (Petronas SRT): “Yamaha contenta del nostro lavoro”

MotoGP, Valentino Rossi e Danilo Petrucci

MotoGP, mercato piloti: Ducati-Yamaha destini incrociati