Danilo Petrucci al Rally Sandalion

Danilo Petrucci 11° al Rally Sandalion: “Sono finito in una recinzione”

Danilo Petrucci archivia l'esperienza del Rally Sandalion con l'11° posto e una divertente disavventura. L'attenzione ora va alla nuova esperienza MotoGP.

9 dicembre 2020 - 8:09

Danilo Petrucci chiude l’esperienza del Rally Sandalion con tante emozioni e buoni propositi. A contrassegnare l’eventi, ahimè, la morte della 18enne Sara Lenzi, in seguito all’impatto con un fuoristrada. “Giorno triste. Ho vinto al debutto la mia prima Speciale di Rally, ma i risultati sono niente rispetto alla grande perdita di oggi“, ha commentato Petrux sui social. Dopo lo stop di lunedì per commemorare la pilota di Piombino, martedì c’è stata la giornata di chiusura su espresso volere dei genitori di Sara.

Prima un minuto di silenzio, poi la gara di Motorally ha preso il via con il pilota MotoGP al comando. Domenica ha vinto la prima speciale, mentre la seconda era stata cancellata per il drammatico incidente. Partire davanti non ha però agevolato il ruolo del “novello” Danilo Petrucci che non poteva contare su nessuna traccia. “Il mio primo Rally è stato figo! Oggi sono partito primo perché avevo vinto la prima tappa ma correre senza tracce per terra è stato difficile per me. Ho fatto un grande errore e sono finito in un sentiero che era chiuso da una recinzione e sono finito dentro come un pesce – racconta il pilota umbro -. Ho perso tanti minuti (sei, ndr) ma mi sono divertito tanto lo stesso. Guidare in Sardegna con tanti amici è stato fantastico“.

Alla fine vince l’amico Jacopo Cerutti davanti a Tommaso Montanari, Danilo Petrucci 11° assoluto a 7’36 dal campione italiano Motorally. Per essere la sua prima vera esperienza in fuoristrada il futuro pilota KTM raccoglie elogi e complimenti dai colleghi ben più esperti. “Danilo ha fatto qualche errore di navigazione che è più che normale soprattutto se sei all’inizio. Ma per la poca esperienza che ha, è stato bravo bravo“, ha dichiarato Cerutti. “Non è stato bravo, ma bravissimo. È un pilota che con l’allenamento giusto può fare tranquillamente la Dakar“, gli fa eco Alessandro Botturi. Dopo il Rally Sandalion per Petrux è tempo di relax, prima di concentrarsi sulla sua nuova avventura in MotoGP.

Foto e Video: Instagram @petrux9

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Fabio Quartararo

MotoGP, Fabio Quartararo e la responsabilità di sostituire Valentino Rossi

nieto bertin zolder - motomondiale

MotoGP, la storia: l’unico Gran Premio del Belgio a Zolder

MotoGP, Marc Marquez

Marc Marquez inizia la preseason: “Noiosa la vita senza MotoGP”