Dani Pedrosa: “Sono ancora leader del mondiale, questo conta”

Chiude secondo nella sua Barcellona al 200° GP

16 giugno 2013 - 14:33

Dopo una pole stratosferica, Dani Pedrosa si aspettava di celebrare il suo 200esimo gettone di presenza nel Motomondiale con una vittoria “in casa” al Circuit de Catalunya di Montmelò. Purtroppo per il tri-Campione del Mondo non c’è stato verso di batter oggi Jorge Lorenzo, transitando sul traguardo in una seconda posizione che vale 20 preziosi punti ai fini campionato, tuttora leader con 7 lunghezze di vantaggio sullo stesso pilota Yamaha.

Mi aspettavo di lottare per la vittoria dopo la pole ed il passo mostrato ieri, ma semplicemente oggi non c’era questa possibilità“, ha spiegato Dani Pedrosa. “E’ stata una gara difficile dove non siamo riusciti a tirare fuori tutto il potenziale della moto e delle gomme, anche a causa del gran caldo: io, in prima persona, ho sofferto un pò queste condizioni.

Al via sono partito bene, ma Lorenzo mi ha subito passato alla prima curva. A quel punto è stata un pò una gara tra noi tre, almeno fino a quando Jorge è riuscito a scappar via. Fino a quel momento le differenze erano minime, tanto che non ci sono stati sorpassi e bastava un piccolo errore per perdere irreparabilmente terreno.

Alla fine ho concluso secondo, di certo non è poi così male pensando al campionato: sono 20 preziosi punti per la classifica e sono ancora in testa. Questo è quello che conta, più di una potenziale vittoria oggi“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

pirro valencia 2011 - motogp

MotoGP, la storia: I piloti italiani con una sola vittoria in gara (parte 2)

quartararo yamaha motogp

MotoGP: Fabio Quartararo, prima visita al quartier generale Yamaha

MotoGP, circuito di Phillip Island

MotoGP, l’Australia chiude i confini: bye bye Phillip Island?