Dani Pedrosa: “Al Sachsenring per il riscatto”

Dani Pedrosa pronto a correre su uno dei suoi tracciati preferiti: ha già vinto in passato, ma nel 2008 di fatto perse il titolo mondiale...

12 luglio 2016 - 13:03

Giro di boa per quanto riguarda questa stagione di MotoGP: questo weekend l’appuntamento è al Sachsenring, decisamente uno dei tracciati preferiti del pilota Honda Dani Pedrosa, che dopo una gara difficile ad Assen, condizionata anche da una caduta subito dopo la ripartenza, è pronto a rifarsi su una pista a lui congeniale.

Il pilota di Sabadell può vantare ben sei vittorie mondiali sul tracciato tedesco: nel 2004 e nel 2005 ottenne il successo in 250cc, mentre nel 2007 e nel periodo dal 2010 al 2012 è sempre salito sul primo gradino del podio nella categoria regina. Questi risultati, uniti ad un terzo posto nel 2009 e due secondi posti nelle ultime due stagioni (completando due doppiette Honda dietro al compagno di squadra), lo pongono come uno dei piloti più vincenti sulla pista tedesca. Inutile quindi dire che il catalano è decisamente intenzionato a tornare a lottare per le posizioni di vertice e la Germania sembra il posto adatto per farlo.

Il Sachsenring mi piace, è sicuramente uno dei miei tracciati preferiti“, ha dichiarato Dani Pedrosa. “Ne conservo dei bei ricordi, ed assieme al mio team cercheremo di fare del nostro meglio anche in base a ciò che abbiamo appreso in queste ultime gare“.

Parlando poi della tappa precedente, “Non siamo riusciti ad ottenere un miglior risultato, è un peccato perché la nostra strategia era perfetta nella prima parte di gara. Il lato positivo però è che siamo riusciti a lavorare bene anche in condizioni difficili e cercheremo di fare lo stesso in Germania“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Valentino Rossi e Jorge Lorenzo

Valentino Rossi e Jorge Lorenzo: convivenza d’oro ma sempre difficile

lorenzo pedrosa

Pedrosa e Lorenzo: i numeri di due leggende con una storia incrociata

Andrea Migno al Ranch di Tavullia

Andrea Migno: “Che fatica dopo il Mugello, ora ripartiamo da Valencia”