Ben Spies: “Mi aspettavo di più, oggi volevo il podio”

Beffato per 71 millesimi in volata da Dovizioso

8 luglio 2012 - 12:52

A 193 millesimi dalla pole il sabato, a 0″071 dal podio domenica in gara. Ben Spies non è particolarmente fortunato in questo prima parte del mondiale MotoGP 2012, ritrovandosi nuovamente giù dal podio al Sachsenring, “beffato” proprio al photofinish dal compagno di marca Andrea Dovizioso. Comprensibilmente deluso da questo epilogo, Spies commenta così l’esito del Gran Premio di Germania, chiamato ora a rifarsi al Mugello in un momento decisivo anche in ottica 2013 per trovar conferma in Yamaha Factory.

Diciamo che è stata una gara frustrante, ma posso esser soddisfatto di ritrovarmi nella top-5“, spiega Ben Spies. “Abbiamo fatto del nostro meglio con questa messa a punto, ma il nostro potenziale era ben altro. Purtroppo oggi in gara non avevo abbastanza grip, in uscita dalle curve perdevo troppo da Dovizioso e Crutchlow.

Quando Cal ha sbagliato ho fatto di tutto per conquistare questo terzo posto: avevo un buon passo, ma non ero abbastanza incisivo in staccata, così Dovi ha avuto la meglio. Peccato, spero di rifarmi al Mugello.”

Tuttora alla ricerca del primo podio stagionale, ora Ben Spies è decimo in campionato con 61 punti all’attivo, non particolarmente distante dai piloti davanti a sè.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP: Ducati che ancora non svolta e il sogno Marc Marquez

MotoGP: Dal 19 al 20 agosto si prova al KymiRing

MotoGP, Pecco Bagnaia: “Guardo i dati di Jorge Lorenzo”