Andrea Iannone

Aprilia brilla ad Aragon. Andrea Iannone: “Sarà una buona occasione”

Aleix Espargarò 5° e Andrea Iannone 11° sulla griglia di Aragon. I due piloti Aprilia all'assalto di Aragon per un buon risultato che dia fiducia al box.

21 settembre 2019 - 18:34

Al Motorland di Aragon Aprilia mette a segno una delle migliori qualifiche stagionali: 5° Aleix Espargarò, 11° Andrea Iannone ancora dolorante alla spalla. Per la seconda volta nella storia della MotoGP una RS-GP si piazza in seconda fila: era successo due anni fa in Giappone. Ultima in griglia di partenza la terza moto guidata dal collaudatore Bradley Smith, concentrato a trovare soluzioni utili per il team di Noale.

Aleix Espargarò può contare su un buon ritmo gara, presupposto ideale per una gara da protagonista e su un tracciato che ben si adatta alle caratteristiche dell’Aprilia. “Mi sono sentito bene fin da subito nelle diverse condizioni. In qualifica ho fatto un giro veramente al limite, ho spinto forte rischiando qualcosa ma alla fine la posizione di partenza è molto buona. Sono fiducioso anche per la gara, nelle simulazioni abbiamo migliorato il consumo della gomma posteriore morbida e questo potrebbe aiutarci nella seconda metà di gara“.

La seconda fila del catalano ha riportato il sorriso nel box Aprilia, un buon risultato darebbe una spinta positiva all’ambiente. “Ad eccezione di Marquez, ci sono molti piloti con un passo simile. Sarà importante rimanere nel gruppo di testa per poi provarci sul finale. Un buon risultato prima delle trasferte asiatiche sarebbe un bel boost di morale per me e per tutti i ragazzi che lavorano a questo progetto“.

Buona prestazione anche da parte di Andrea Iannone che, nonostante il dolore alla spalla, ha conquistato l’accesso in Q2. Un anno fa, in sella alla Suzuki, The Maniac ha conquistato il podio, segno che il circuito di Aragon è territorio favorevole. “La posizione di partenza è buona ma avrei potuto fare anche meglio. Purtroppo il dolore alla spalla si è intensificato dopo tre sessioni consecutive – ha spiegato Andrea Iannone -. Quindi in Q2 non sono riuscito a ripetere il tempo fatto in Q1 che mi avrebbe qualificato in ottava posizione“. Nel warm-up di domani l’abruzzese andrà alla ricerca del dettaglio utile per ottimizzare il grip: “Aprilia su questo tracciato ha un feeling particolare ed è una buona occasione per fare bene“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Maverick Vinales

MotoGP, Maverick Viñales: “L’interesse Ducati mi lusinga”

tommaso marcon

MotoE: Tommaso Marcon e Lukas Tulovic al debutto con Tech3

dominique aegerter

MotoE: Dominique Aegerter operato alla spalla sinistra