Andrea Iannone

Andrea Iannone vola in Qatar: cambio di strategia prima del Tas

Andrea Iannone in Qatar per la presentazione del team Aprilia MotoGP 2020. Il pilota di Vasto resta in attesa della sentenza FIM sul caso doping.

20 febbraio 2020 - 16:52

Venerdì 21 febbraio Aprilia presenta a Losail la squadra MotoGP 2020, ma resta ancora da risolvere il caso Andrea Iannone (presente in Qatar). La Federazione Internazionale prende tempo, il grande accusatore Jan Stovicek non sembra avere le carte in regola per essere al suo posto. Su di lui vige un conflitto d’interessi quasi assurdo. Presiede la federazione europea e ha uno studio legale che rappresenta atleti. Ha inizialmente respinto il test del capello presentato dalla difesa del pilota di Vasto, prima di dover tornare sui suoi passi.

E pensare che Stovicek era propenso per infliggere la condanna massima: 4 anni di squalifica per Andrea Iannone. Tra le prove accusatorie le immagini del pilota Aprilia su Instagram, che dimostrerebbero come il drostanolone, la sostanza incriminata, abbia scolpito il suo corpo. Forse che prendersi cura del fisico e intraprendere love story con donne dello spettacolo sia un reato da perseguire? La Wada ha di recente chiesto modifiche al Codice antidoping, affinché giudici ed esperti siano indipendenti. Nel caso di The Maniac non lo sono. Allora l’impressione è che la disputa giuridica venga affidata al Tas di Losanna. Qui il pilota di Vasto potrebbe avere buone possibilità di vedersi ridurre o annullare la pena.

THE MANIAC VOLA IN QATAR

Nel week-end del GP di Sepang 2019 Andrea Iannone ha mangiato sempre al Sama Sama Hotel con gli altri piloti. Su 11 controllati solo l’alfiere Aprilia è risultato positivo al controllo antidoping. La difesa spinge sulla contaminazione alimentare, ricordando come anche la Wada sottolinei la presenza di questo steroide nella carne bovina di origine asiatica. Intanto passano le settimane e Andrea salterà anche il prossimo test MotoGP a Losail, in un momento cruciale per la casa di Noale. La nuova RS-GP sembra avere un alto potenziale, ma serve ancora tanto lavoro per avvicinarla al podio.

Di certo Andrea Iannone ha cambiato strategia sui social, evitando di postare sue foto con addominali in bella mostra. E ammazza l’attesa sulle piste di kart. “Il kart è una mia grande passione… Voglio ringraziare Birel ART per la disponibilità e l’incredibile supporto di questi due giorni! A presto“. Atterrato a Doha sarà presente all’evento Aprilia, ma difficile immaginare un suo impegno nei test MotoGP in programma da sabato a lunedì.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Loris Capirossi

MotoGP, Capirossi: “Per Valentino Rossi cambieremo il regolamento”

MotoGP, Marc Marquez e suo fratello Alex

MotoGP, Alex Marquez: “Marc ed io in pista non saremo fratelli”

MotoGP, Wilco Zeelenberg

Da Petronas: “Valentino Rossi e Jorge Lorenzo insieme? Tutto è possibile”