Andrea Iannone

Andrea Iannone: “Mai mollare”. Aleix Espargarò: “Due rotture, non è normale”

Andrea Iannone eguaglia a Silverstone il suo miglior risultto stagionale. Aleix Espargarò out a due giri dalla fine per un guasto al motore.

26 agosto 2019 - 13:31

Il GP di Silverstone ha offerto una delle migliori prestazioni stagionali ad Andrea Iannone, nonostante un inizio non troppo brillante. 17esimo al termine delle qualifiche, assorto nei problemi di chattering e accelerazione, il pilota abruzzese dell’Aprilia ha tagliato il traguardo al 10° posto, eguagliando il miglior risultato di Assen.

Una buona dose di fiducia per Andrea Iannone che nei prossimi giorni proseguirà il lavoro di sviluppo della RS-GP a Misano. Rispetto al compagno di squadra perde ancora sui rettilinei, quindi occhi puntati sull’accelerazione per compiere un ulteriore step e lottare costantemente con il secondo gruppo. “Ho fatto una buona gara, recuperando tante posizioni e riuscendo a rimanere nel gruppo di Aleix, Pol e Petrucci. Durante il weekend abbiamo lavorato molto e spero che alcuni spunti ci possano aiutare nelle prossime gare. Continuo a ripetere che non dobbiamo mai mollare e lo confermo anche oggi“.

DOPPIO GUASTO AL MOTORE PER ALEIX

Lascia tanta amarezza il risultato ottenuto invece da Aleix Espargarò. Dopo aver conquistato l’accesso diretto alla Q2, ha lottato con suo fratello Pol e con Petrucci per tutta la gara. Ma a meno di due giri dalla bandiera a scacchi è stato fermato da un guasto al motore, come avvenuto due giorni prima a Silverstone. “Non è normale che due motori si fermino in un fine settimana. Ma non posso farci niente – ha detto il catalano -. Spero davvero che i meccanici troveranno una soluzione e che non accadrà più. Soprattutto dal momento che abbiamo un numero limitato di motori disponibili durante la stagione e abbiamo ancora alcune gare da fare“.

A guardare il bicchiere mezzo pieno s’intravede una prestazione alla pari di Ducati e KTM, non molto distante dal terzetto del podio. A Misano, gara di casa per Aprilia, c’è voglia di riscatto: “È stata sfortuna – ha concluso Aleix Espargarò -, ma spero che fra tre settimane andrà meglio“.

1 commento

Rovigno
19:30, 26 agosto 2019

Da possessore di svariate Aprilia, quindi tutt’altro che ostile, penso che l’azienda debba solo sperare che Aleix non si stufi di finire per terra o di avere esiti frustranti come in questa gara. Certamente perdere Dall’Igna è stata una mezza catastrofe, ma quando si è un gruppo della forza di Piaggio si deve fare di più. Se si pensa solo ai dividendi è meglio fare altro.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Valentino Rossi

Carlos Checa: “Rossi un’incognita, Vinales può battere Marquez”

Andrea Dovizioso

MotoGP, Andrea Dovizioso: “Dietro di noi case importanti”

Jorge Lorenzo pilota Honda

MotoGP, Jorge Lorenzo scommette sulla RC213V 2020