Jorge Lorenzo, MotoGP

Alberto Puig: “Jorge Lorenzo ritorna in Ducati? Chi l’ha detto?”

Alberto Puig spera di rivedere presto in pista Jorge Lorenzo, ma se il feeling con la Honda non migliorerà difficile immaginare un rinnovo di contratto.

6 agosto 2019 - 15:30

Jorge Lorenzo ha guardato dal divano di casa sua, a Lugano, il GP di Brno, complimentandosi via social con Marc Marquez per la strepitosa pole. “Giro impressionante e coraggio in condizioni difficili“, ha commentato il maiorchino. Il Cabroncito ha replicato via Instagram: “Torna presto“. Dopo aver saltato la tappa in Repubblica Ceca, l’ex Ducati sarà assente anche in Austria, sostituito da Stefan Bradl. La sua presenza a Silverstone resta ancora in dubbio, una bella grana soprattutto per il pilota ma anche per il team Repsol Honda.

Prosegue la riabilitazione dopo le lesioni a due vertebre rimediate nelle prove libere ad Assen. Una perdita che pesa molto sul morale di Jorge Lorenzo e per la classifica costruttori di Honda. “Siamo dispiaciuti perché vorremmo che fosse qui e si fosse adattato alla moto – ha ammesso Alberto Puig su ‘AS’ -, ma la vita non è proprio come vorresti“. Il team manager HRC cerca di prenderla con filosofia e spazza via le voci di un possibile riavvicinamento tra il pilota e la Ducati. “Non so nulla di questo argomento né so chi l’abbia detto. Jorge ha un contratto di due anni con noi e ciò che mi preoccupa davvero è che guarisca fisicamente ed emotivamente“.

Soprattutto dopo questo ennesimo incidente sembra difficile che Jorge Lorenzo riesca ad instaurare un buon feeling con la RC213V. E il prossimo anno potrebbe essere troppo tardi per pensare di proseguire ulteriormente la collaborazione. Alberto Puig chiama in causa ancora una volta la filosofia. “Quanti progetti nella vita non si portano a termine? Ha vinto cinque mondiali… e ricordiamo che è fisicamente precario dalla prima gara“. Le tensioni con Marc Marquez passano in secondo piano dinanzi al bene comune del team: “Vogliamo due piloti in testa, che assicurino un Mondiale, vittorie e lo sviluppo di una moto con opinioni diverse“. Per questo motivo era stato ingaggiato Jorge Lorenzo, ma non tutte le ciambelle riescono col buco. Per dirla con filosofia…

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

David Munoz

MotoGP, David Munoz: “Grazie Valentino, farò del mio meglio”

Misano World Circuit: inaugurata Via Marco Simoncelli

can oncu moto3 2019

Moto3: Can Öncü rientra in Giappone