MotoGP Vinales

MotoGP, Vinales avvisa: “Vado forte con la media, pensate con la soft”

Vinales chiude il venerdì di MotoGP con un grande sorriso per la gara, ma ha rischiato di mancare la Q2: "Pensavo di non farcela sinceramente".

3 aprile 2021 - 8:50

Maverick Vinales archivia il venerdì di MotoGP con il brivido, ma con tanti lati positivi. Lo spagnolo ha centrato la Q2 soltanto all’ultimo tuffo, ma a fare impressione è ancora una volta il ritmo che è riuscito a tenere. I presupposti per cercare la doppietta domenica ci sono tutti, ma le possibilità che queste possibilità si concretizzino passano dal sabato e.. dalla partenza. Nel frattempo, Maverick impressiona per il passo tenuto con le medie.

“La gomma media è fantastica, abbiamo fatto 54 medio e basso”, chiosa Vinales. “Non mi aspettavo di essere così veloce con le medie, ma con le gomme preriscaldate nel time attack non avevo grip. Fortunatamente siamo riusciti a prendere la Q2”. Lo spagnolo se l’è vista brutta: “Mi soon accorto subito di non avere feeling, pensavo di non farcela. Abbiamo capito il problema e sappiamo qual è il nostro potenziale”.

Visto il ritmo tenuto con le medie, viene da pensare se possa usarle per la gara. “No, non credo. Se con la media posso tenere questo passo, di solito con la morbida si può fare anche meglio! Non abbiamo avuto la migliore delle performance oggi, la morbida ha molto più potenziale”. Maverick va poi in controtendenza con i colleghi: “Oggi il feeling con la pista era buono, il grip non era basso”.

“Questa volta voglio scappare prima”

“Il feeling con l’anteriore è fantastico, posso girare la moto molto bene”, prosegue. “L’importante è sentire di avere grandi sensazioni sul ritmo, penso che abbiamo una bella opportunità per la gara. Stiamo lavorando bene”. Il vento potrebbe cambiare le cose? “Alla fine domenica scorsa due Ducati sono comunque salite sul podio. Dobbiamo concentrarci per partire in prima fila; poi dovremo essere intelligenti per essere pronti”.

Vinales ha già chiara la strategia: “Ho spinto al momento giusto domenica scorsa. Questa volta però vorrei mettermi prima davanti e fare il ritmo per gestire di più le gomme. Due gare di fila non sono mai uguali e voglio creare un gap per riuscire a salvaguardare gli pneumatici. Prima riesci ad arrivare in vetta, meglio riesci a conservarli. Ovviamente non sarà facile, in partenza non so se saremo in grado di girare per primi viste le Ducati”.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Enea Bastianini e Ruben Xaus

MotoGP, il budget fa il gap: Enea Bastianini stile Robin Hood

MotoGP, Marc Marquez a Misano

MotoGP, Honda-revolution: Marquez apre la strada, Espargarò in bilico

Superbike, Toprak Razgatlioglu

MotoGP, Toprak Razgatlioglu pronto per un test con la Yamaha