Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi: “Non sono riuscito a sconfiggere Dovi”

Valentino Rossi sfiora il podio al termine di una bella sfida con Andre Dovizioso. "Ducati troppo veloce sui rettilinei, ma oggi buon feeling".

3 novembre 2019 - 12:56

Valentino Rossi ha sfiorato il podio di Sepang ma porta a casa un quarto posto soddisfacente, dimostrando che la classe non è acqua. Ha guadagnato qualche posizione nelle prime fasi di gara, ma pensare di poter raggiungere Vinales e Marquez era obiettivo impossibile. Resta un po’ di amaro in bocca per aver perso il duello con Andrea Dovizioso, ma i cavalli del motore ‘desmodronico’ hanno fatto la differenza.

Taglia il traguardo a 3 decimi dal Dovi, ma Valentino Rossi può guardare il bicchiere mezzo pieno. A cominciare dai passi in avanti sull’elettronica, in attesa di un ulteriore step di potenza. “Sono soddisfatto, perché per noi è stata una buona gara, soprattutto considerando la nostra velocità e i nostri risultati al precedente Gran Premio. Ho faticato a salire sul podio perché c’è una netta differenza tra il 3° e il 4° posto… ma non sono riuscito a sconfiggere Dovi“.

VALENTINO ROSSI PAGA I RETTILINEI

Nessun passo avanti in classifica piloti, ancora settimo e a 5 distanze da Fabio Quartararo. Chiudere davanti al pilota satellite sarebbe una piccola ma doverosa soddisfazione, ma Valencia è un circuito poco amato dal Dottore. “Le nostre prestazioni sono impressionanti. Ho fatto il giro più veloce e ho stabilito un nuovo record sul giro. Mi sono sentito bene in moto. Purtroppo sono partito solo dal sesto posto, quindi ho perso un po’ di tempo all’inizio. Ma oggi sono stato veloce e mi sono divertito molto a guidare“.

L’altro aspetto positivo è essere riuscito a spingere fino alla fine, senza patire il problema di trazione al posteriore. “Ho potuto guidare velocemente fino alla fine. Ero più veloce di Dovi, ma quando accelerava sui rettilinei era chiaramente superiore. Ho provato di tutto, poi Rins ci ha raggiunti, non ho potuto attaccare seriamente. Ma la vita delle gomme non è stata un problema oggi“. Stavolta Valentino Rossi ha esaltato i punti di forza della Yamaha M1, la percorrenza di curva. Con un buon lavoro invernale il 2020 potrebbe regalare soddisfazioni certamente migliori. “Nelle curve lunghe avevo dei vantaggi. L’ho superato diverse volte, ma sui rettilinei mi ripassava. Ho dato davvero il massimo perché volevo davvero salire sul podio“.

GP Sepang: rivivi la gara in diretta LIVE

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Marc Marquez, Fabio Quartararo e Jack Miller a Valencia

MotoGP Valencia: nuovi orari TV SKY, TV8 e streaming

Jorge Lorenzo con Ruben Xaus e Max Biaggi

MotoGP, Jorge Lorenzo: “Crutchlow, Zarco e Alex: una scelta difficile”

deniz oncu moto3 tech3 2020

Moto3: Deniz Öncü, esordio mondiale con Red Bull KTM Tech3 nel 2020