MotoGP Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi: “Non siamo abbastanza veloci”

Anno nuovo, problemi vecchi per Valentino Rossi. Giornata difficile per il ‘Dottore’, che analizza le varie aree su cui deve ancora migliorare.

7 marzo 2021 - 22:38

Per Valentino Rossi verrebbe da dire che è di nuovo la stessa storia. Nuova stagione, ma stessi problemi degli anni passati. Il ‘Dottore’ ha chiuso il secondo giorno di test in 20° posizione ad un secondo e sette dalla vetta, ma a preoccupare non è tanto la posizione in pista. D’altro canto però è anche vero è soltanto il secondo giorno di test su cinque e stiamo parlando solo di prove. Il lavoro da svolgere comunque è molto e i due giorni di stacco potranno essere utili per trovare la strada.

Partenza in salita

“Non abbiamo trovato buone soluzioni, soffriamo in accelerazione e non c’è grip al posteriore”, analizza Rossi. “Ci sono due giorni adesso per controllare i dati ed essere competitivi per il prossimo test”. Oggi è riuscito anche ad incrociare Cal Crutchlow: “Non è stato intenzionale. Alla fine ho parlato sia con lui che con Galbusera (capotecnico): Cal è bravo e ha dato feedback molto interessanti. Ha guidato la Honda per tanto tempo e sono sicuro possa aiutarci tanto”.

Tra le cose provate oggi c’è stato il nuovo telaio: “Sembra molto simile a quello della moto 2020, dunque diverso da quello della moto 2019. Un po’ una via di mezzo, diciamo”. Oltre ad avere parlato con Cal, Valentino ha scambiato due chiacchiere con Vinales: “Abbiamo fatto lavori diversi, non abbiamo parlato tanto della moto. Oggi sia lui che Quartararo sono stati forti, così come Franco. In generale si può dire che per Yamaha è stata una buona giornata”.

A causa delle problematiche riscontrate, Rossi non ha fatto un giro veloce. “Ho avuto alcuni problemi con la moto e non sono riuscito a fare un giro veloce alla fine. La posizione generale non è fantastica, così come il mio tempo sul giro”. In classifica è dietro anche al fratello Marini: “Luca ha fatto un bel passo in avanti, guida bene ed è felice. La sua velocità non è male, sono felice per lui. Ho parlato con ‘Maro’ oggi e sembrava contento”.

Valentino torna a parlare dei problemi: “Mi manca grip in accelerazione e in uscita di curva, sono in difficoltà. Il feeling con il nuovo telaio è simile al 2020 e nei prossimi giorni avremo altre cose da provare. È come se dovessimo cercare un bilanciamento diverso della moto”. Rossi prosegue: “Nelle curve lunghe faccio fatica ad accelerare. Abbiamo provato a fare una moto facile da guidare, nel misto infatti sono veloce, ma perdo grip in accelerazione”.

Una Academy per le ragazze!

Cambiando argomento, gli viene chiesto qualcosa riguardo la poca presenza femminile. “Ci sono poche donne, ne servono di più. La MotoGP è un ambiente perlopiù popolato da maschi. In passato ci sono state ragazze che hanno corso e hanno fatto bene, ne abbiamo bisogno. Sarebbe meglio per tutti”. Magari, con l’Academy, potrebbe fare qualcosa? “Non è facile, la situazione è complicata per tutti. Dobbiamo organizzare un qualcosa per aiutare questo movimento, magari un Academy per le ragazze! Potrebbe essere una buona idea!”

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” In vendita anche su Amazon Libri

1 commento

Makiland
11:27, 9 marzo 2021

Sono PIENMENTE d’ accordo, caro VR … che facciamo adesso ?

POTRESTI ESSERTI PERSO:

pecco bagnaia motogp

MotoGP, Pecco Bagnaia: “Zarco un riferimento nell’ultimo settore”

marc marquez motogp

MotoGP, Marc Márquez: “Che sorpresa il 6° posto, mi vedevo lento!”

Moto2 GP Portimao, Prove 2: Joe Roberts si conferma, 5° Bezzecchi