Andrea Iannone, Aprilia GP

MotoGP Thai: Andrea Iannone “Aprilia qui va meglio del previsto”

Aprilia sta cambiando passo: Aleix Espargaro conclude settimo a sei decimi dalla vetta. Andrea Iannone è più indietro ma è tornato l'ottimismo. Obbiettivo Q2

4 ottobre 2019 - 16:27

Andrea Iannone ha chiuso il venerdi della MotoGP a Buriram in sedicesima posizione, ad un secondo dalla vetta della classifica combinata (qui cronaca e tempi) Ma quello che più conta sono le sensazioni, più positive rispetto a qualche GP orsono. “Le cose sono andate meglio di quanto mi aspettassi” racconta Andrea Iannone. “Ho delle sensazioni positive e credo che, con poche modifiche mirate, potremmo essere in grado di fare un bel salto in avanti. Purtroppo non sono mai stato bravo sul giro secco e ne pago le conseguenze, ma stiamo lavorando anche su questo frangente. Mi mancano tre decimi nel tratto veloce rispetto ad Aleix (Espargaro, il compagno di squadra, ndr) ma stiamo lavorando anche su questo aspetto.”

SULLA STRADA GIUSTA?

Per l’Aprilia la prima metà di Mondiale non è stata facile, ma nelle ultime gare la RS-GP ha mostrato qualche progresso. Il buon risultato nel precedente appuntamento ad Aragon ha dato una bella scossa e il trend sta continuando su un tracciato come Buriram che  i tecnici di Noale ritenevano non dovesse adattarsi. Invece Aleix Espargaro ha ottenuto un convincente settimo tempo, a soli sei decimi dalla pole provvisoria di Fabio Quartararo. Il pilota catalano è un scia ad un certo Marc Marquez. Il primo obiettivo sarà centrare l’accesso alla Q2 per puntare a ritagliarsi due posti nelle prime quattro file dello schieramento.

“ABBIAMO CAMBIATO TUTTO”

Siamo partiti con una configurazione completamente diversa al 2018″ rivela Aleix Espargaro.Mi sono sentito bene da subito, e dobbiamo ancora migliorare qualcosa nei primi due settori dove fa molta differenza poter sfruttare una scia. Se guardiamo la classifica i distacchi sono minimi, credo che la differenza la stia facendo anche la positività che ci portiamo da Aragòn. Ora dobbiamo continuare a lavorare sulla scelta delle gomme, se all’anteriore non ho grossi dubbi, dietro ho la possibilità di valutare un paio di opzioni. Fare la scelta giusta sarà vitale”

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Marc Marquez

MotoGP, Honda: Marquez guida l’evoluzione, Lorenzo “sui dettagli”

johann zarco

UFFICIALE Johann Zarco con LCR Honda fino a fine stagione

andrea dovizioso 2019

MotoGP, Andrea Dovizioso: “Obiettivo principale il 2° posto mondiale”