MotoGP, Marc Marquez a Jerez

MotoGP, quando ritornerà Marc Marquez? Rispondono gli esperti

Il campione di MotoGP Marc Marquez necessita di 15-20 giorni di riposo dopo l'intervento all'omero. A Brno potrebbe tornare, ma rischierebbe grosso.

22 luglio 2020 - 9:15

Quando potrà tornare Marc Marquez? Questa è la domanda che si pongono il paddock della MotoGP e milioni di fan. Probabilmente se lo chiedono, prima di tutti, Honda e il campione di Cervera. I tempi di recupero restano piuttosto incerti dopo l’intervento subito martedì all’Hospital Universitari Dexeus di Barcellona. Fortunatamente nell’incidente riportato alla Curva 3 di Jerez non ha riportato danni al nervo radiale. Questo accelererà i tempi per il ritorno.

A dare una risposta alla fatidica domanda ci prova il professor Giuseppe Porcellini, il luminare della spalla associato presso l’Università di Modena e Reggio Emilia. Alla fine di giugno ha operato Andrea Dovizioso per stabilizzare la frattura alla clavicola sinistra riportata nella caduta in motocross. “La cosa che contava veramente era che il nervo non fosse interessato – dice a Paolo Ianieri de ‘La Gazzetta dello Sport’ -. Ho letto che diversamente da domenica hanno parlato di una frattura scomposta. Di conseguenza hanno dovuto aprire e inserire la placca sotto il nervo, così che nell’esporlo hanno anche potuto effettuare una stimolazione diretta per vedere se funziona“.

Marc ci proverà a Brno

Nel comunicato ufficiale Honda non fa nessun cenno alla data del ritorno nel campionato MotoGP. Però l’obiettivo è il GP di Brno del 7-9 agosto, anche se non sarà al 100%. “Come la clavicola o qualsiasi osso, in 15-20 giorni l’omero non può guarire – aggiunge il prof. Porcellini -, ma ci puoi provare (da oggi al venerdì di prove libere ci sono 17 giorni; n.d.r.). Una volta ripresa elasticità e se il gomito… non fa male, si può anche rischiare. Anche se guardando al calendario con tre gare consecutive ci vorrebbe un po’ di cautela. Si tratta di un’operazione molto più invasiva di una clavicola, con il bisturi un minimo devi passare tra i muscoli e staccarli“.

Cosa rischia Marc Marquez se dovesse tornare a Brno? “Anche l’omero non tollera sollecitazioni di torsione esterne – conclude Porcellini -. Se gli dovesse capitare di controbilanciare dei movimenti bruschi della moto, come è accaduto a Morbidelli nel finale della gara di domenica, gli darebbe fastidio. In questo caso, con tutte le forze biomeccaniche che convergono verso la placca, il rischio sarebbe proprio la rottura della placca stessa“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

smith aprilia motogp

MotoGP, Bradley Smith: “Alla Aprilia RS-GP 2020 manca tempo in pista”

Nagashima Moto2

Moto2: Nagashima all’attacco a Brno per difendersi dagli italiani

MotoGP, Andrea Dovizioso

MotoGP, Andrea Dovizioso senza alibi: “A Brno grandi aspettative”