Ciabatti, Dovizioso, MotoGP

MotoGP, Parla Ciabatti: “Tutto è possibile con un Dovizioso così”

Paolo Ciabatti elogia la 'follia' di Andrea Dovizioso in Austria e continua a credere nella corsa al titolo mondiale: "Tutto è possibile".

13 agosto 2019 - 9:10

La seconda vittoria stagionale di Andrea Dovizioso ha infuso ottimismo nel box #04, sebbene il gap da Marc Marquez (-58 punti) resti consistente. La tappa austriaca resta nelle mani della Rossa, un piccolo tarlo nella mente del Cabroncito che però difficilmente frenerà la sua galoppata verso il titolo iridato. Eppure alla vigilia del GP tutti davano per favorito il leader della Honda. E quando meno te lo aspetti DesmoDovi ruggisce e ferisce.

Nonostante una GP19 priva del punto di forza della top speed, come avveniva fino all’anno scorso, Andrea Dovizioso ha mostrato carattere e stoffa da campione. Valentino Rossi ha avuto ragione: gli manca solo il Mondiale. Quella di domenica è forse la pià bella vittoria delle 14 del forlivese. “Dovi è stato spesso accusato a torto – ha detto Paolo Ciabatti in un’intervista di Paolo Ianieri a ‘La Gazzetta dello Sport’ – di non saper fare certe manovre. Troppo ragioniere e riflessivo, uno che non butta il cuore oltre l’ostacolo. Ma domenica ha fatto una cosa “folle” che da lui non ti aspetti e gli è venuta alla perfezione. Non ha vinto perché Marquez ha fatto un errore, no, quel sorpasso se lo è creato lui. Credo che questo gli potrà cambiare la convinzione nei propri mezzi, facendogli capire che lavorando bene, come è stato fatto nel weekend, tutto è possibile“.

In casa Ducati si rimugina sui 20 0 25 punti persi in Catalunya con quella caduta provocata da Jorge Lorenzo involontariamente. A rendere più difficile i sogni mondiali è la mancanza di altri piloti in grado di inserirsi nella contesa tra il campione il suo vice. “Lo abbiamo visto anche domenica – ha concluso Paolo Ciabatti -, in pista c’erano due piloti e due moto, tutti gli altri sono finiti in secondo piano. E così è davvero dura“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Marc Marquez e Valentino Rossi

MotoGP, Dovizioso: “Valentino ha più talento di Marquez”

Cal Crutchlow

Crutchlow: “Concordo con Lorenzo, ma voglio continuare con Honda”

motogp michelin

MotoGP, Motegi: Michelin, sfida su un tracciato ‘stop&go’