MotoGP, gomme Michelin

MotoGP, Michelin spazza le polemiche: rinnovo fino al 2026

Michelin e Dorna rinnovano fino alla stagione MotoGP 2026. Dopo le recenti polemiche l'azienda francese si impegna per un ulteriore triennio.

15 settembre 2021 - 12:55

Michelin e Dorna Sports proseguiranno la collaborazione nel campionato MotoGP per altri tre anni (fino al 2026). L’azienda francese continuerà ad essere fornitore unico, proseguendo una partnership inaugurata nel 2016. Dall’ingresso in classe regina molti piloti hanno infranto i precedenti record di velocità massima e sul giro, consentendo di ridurre le distanze tra costruttori e tra team factory e satelliti.

La firma ufficiale arriva alla vigilia del round di Misano. “Siamo molto soddisfatti dei risultati ottenuti dal ritorno di Michelin in MotoGP“, ha ammesso Florent Menegaux, CEO del gruppo Michelin. “Siamo particolarmente orgogliosi dei progressi tecnologici compiuti con i nostri pneumatici, così come dei numerosi record di circuito stabiliti insieme ai nostri partner“. Un accordo fortemente voluto anche da Carmelo Ezpeleta, soddisfatto per lo show sempre più entusiasmante che sta offrendo la MotoGP negli ultimi anni. “Siamo molto orgogliosi di continuare la nostra partnership con Michelin almeno fino al 2026. Sono lieto che raggiungeremo un decennio di collaborazione e spero che potremo continuare a costruire insieme su questa incredibile base. Questo accordo è una notizia fantastica per tutti noi nel campionato“.

Le ultime anomalie

L’accordo arriva anche a pochi giorni dalle polemiche scatenate da alcuni piloti, poco soddisfatti del comportamento di alcuni pneumatici. Su tutti Pecco Bagnaia che a Silverstone ha messo in evidenza l’anomalia al posteriore. Michelin ha dovuto ammettere l’anomalia dopo aver esaminato la telemetria della sua Ducati. “Hanno scoperto che avevo una gomma posteriore che non era competitiva. Sono cose che possono succedere. La cosa più importante è che non succeda più“. Ad Aragon Fabio Quartararo ha avanzato qualche dubbio senza però puntare il dito contro la casa di Clermont-Ferrand. “Sin dall’inizio ho sentito che la gomma posteriore non funzionava normalmente“. A Michelin l’obbligo e il dovere di continuare al meglio il suo lavoro nel campionato MotoGP dopo il rinnovo triennale firmato con Dorna.

GP San Marino e Riviera Rimini Biglietti qui

Foto: Michelin Motorsport

1 commento

voiedegarag_15199617
13:28, 15 settembre 2021

“Hanno scoperto che avevo una gomma posteriore che non era competitiva. Sono cose che possono succedere.”

Siamo alla sesta stagione con Michelin, sarebbe l’ora che queste cose si contassero sulle dita di una mano per tutti i piloti e su tutta la durata la stagione.
Invece ci sono stati dei singoli GP (Spielberg, Silverstone) in cui la mano era già tutta piena.

Al sesto anno sinceramente la situazione diventa un po’ ridicola.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Valentino Rossi a Misano

MotoGP, Valentino Rossi: “Gomme Michelin? Serve più coerenza”

enea bastianini motogp

MotoGP, Enea Bastianini: “Michele Pirro riferimento nelle prime libere”

motogp misano 2021

MotoGP Misano: dal ritorno di Morbidelli al “vero momento” di Márquez