MotoGP Marc Marquez

MotoGP, Marc Marquez prova il colpaccio: “Non scarto il podio”

Migliore qualifica della stagione per Marc Marquez, che per la gara sogna in grande: "Servirà la gara perfetta, ma non scarto l'ipotesi del podio"

19 giugno 2021 - 18:15

Marc Marquez non si nasconde, ma sa che quello del Sachsenring sarà comunque una gara complicata. Il fenomeno di Cervera arrivava in Germania consapevole che su una pista amica avrebbe potuto dire la propria, ma il passo per tornare a lottare per podi e vittoria è ancora lungo. Lo spagnolo intanto si accaparra la migliore qualifica stagionale e un ritmo tutto sommato niente male. Sintetizzato: Marquez può sognare una grande gara, ma servirà essere perfetti..

“Non posso lottare con Quartararo, Zarco e Oliveira”

“In FP3 ho provato la gomma morbida, ma lo è troppo”, analizza per la gara. “La velocità sul ritmo non è male, ma nel giro secco non guido come voglio. La qualifica è stata accettabile, nel primo tentativo ho fatto un buon giro. Ci sono molti piloti con un buon passo, come Zarco, Oliveira e Quartararo”. Per il momento Marc non si mette in questa lista: “Siamo vicini a loro, ma non abbastanza per lottare”. 

“Non riesco a muovermi come vorrei”

Di positivo c’è anche l’aspetto fisico: “Ho meno limitazioni, è importante per la resistenza. Si spinge molto a sinistra e da quella parte il braccio è in condizioni perfette”. Ci sono però ancora alcuni problemi: “Non riesco a muovere il corpo come vorrei. La distanza di gara sarà difficile per tutti, ma non dovrebbe essere un grande problema. Per ora la situazione è come nelle altre piste: sto cercando di rimanere concentrato e non esagerare troppo sulla moto”.

“Stiamo andando in una buona direzione”

Ci sono dunque passi in avanti, ‘grazie’ anche al test del Montmelo. “Abbiamo fatto tanti giri e provato molte cose. La moto sarà uguale alla gara di Barcellona, ma sono stati fatti dei piccoli cambiamenti e stiamo tornando un po’ al passato per avere una base conosciuta. Stiamo andando in una buona direzione, ma non sufficiente. Dobbiamo sfruttare questa pista e questa gara, sono più vicino ai primi”.

“Le cose non cambiano dall’oggi al domani”

Lottare per la vittoria dunque sembra impossibile, ma Marquez non esclude sorprese. “Non potevo pensare di arrivare qua e vincere. Le cose non cambiano da un giorno all’altro, fino all’ultimo Gran Premio ho faticato a entrare in Q2. Volevamo essere più vicini e fare un passo in avanti, credo che ci siamo riusciti. Per la vittoria non siamo pronti, il podio non lo scartiamo ma serve una gara perfetta e non sarà facile. Vedremo se riusciremo a stare più vicini ai primi, sarebbe un bell’obiettivo”.

Jonathan Rea “In Testa, la mia autobiografia” Bestseller su Amazon Libri

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

motogp austin cota

MotoGP, il circuito di Austin ed i lavori necessari per il GP 2022

MotoGP: arriva la Suzuki GSX-RR del titolo 2020… in miniatura

Jorge Lorenzo MotoGP

Jorge Lorenzo: test con la Porsche GT3, mano tesa a Valentino Rossi