Marc Marquez nei test a Sepang

MotoGP, Marc Marquez: “L’anteriore resta punto critico della Honda”

Le cadute di Cal Crutchlow a Sepang lasciano pensare ad un persistente problema all'anteriore della Honda. Marc Marquez non ha potuto spingere per trovare soluzioni.

11 febbraio 2019 - 16:40

La Honda RC213V 2019 è ancora suscettibile di incidenti dovuti ad un problema all’anteriore, soprattutto per mancanza di stabilità in frenata. Marc Marquez nella scorsa stagione ha riportato 23 cadute, indubbio che qualcuna ha peggiorato la condizione della sua spalla. Nei test di Sepang non ha avuto problemi perché non ha potuto girare con il suo solito stile di guida “Marc-attack”. Ma Cal Crutchlow ha fatto registrare due cadute che suonano come un campanello d’allarme, nonostante lo sforzo del costruttore nel migliorare questo aspetto.

Le cadute di Crutchlow campanello d’allarme

Gli incidenti del britannico non sono passati inosservati agli occhi del Cabroncito. “Stiamo lavorando anche su questa area, ma in questo test non mi sono concentrato su questa area perché non stavo spingendo come sempre“, ha detto Marquez. “Questo non è normale per me, ma Cal si è schiantato due o tre volte, sembra un punto critico ma vedremo. Quando sarò pronto a spingere spingerò come sempre, ma in questo test non potevo spingere per provare le cose sul davanti“. A causa del suo infortunio, il campione del mondo ha spiegato che si è concentrato principalmente sul confronto di due diversi tipi di motore, piuttosto che cercare di affinare i dettagli della RC213V. La scelta sembra presa, anche se si preferisce attendere la conferma in Qatar a fine mese. “Meglio provare in Qatar perché le condizioni che abbiamo avuto in questi tre giorni, specialmente l’ultimo giorno, non le ritroveremo durante tutta la stagione“. In passato Crutchlow aveva giustificato il problema all’anteriore come una richiesta eccessiva di prestazioni da parte dei piloti Honda. Dopo il test in Malesia il pilota britannico valuta diversamente l’anteriore della RC213V. “Quando perdiamo l’anteriore con la Honda, spesso cadiamo nella zona di frenata perché sovraccarichiamo la parte anteriore. Il mio sentimento adesso è esattamente l’opposto. Sento che non ho il carico come l’anno scorso, quindi forse hanno migliorato le cose. Ma devo ancora adattarmi“.

Scommetti con Johnnybet

Ricambi moto 4moto.it

Biglietteria per tutti gli eventi motoristici, F1 inclusa

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

razali stigefelt petronas srt

Razlan Razali (Petronas SRT): “Yamaha contenta del nostro lavoro”

MotoGP, Valentino Rossi e Danilo Petrucci

MotoGP, mercato piloti: Ducati-Yamaha destini incrociati

sergio garcia moto3

Moto3: Sergio García operato alla gamba sinistra