Marc Marquez a Cervera

MotoGP, Marc Márquez: “Con Honda nessun problema economico”

Marc Márquez, nella conferenza a Cervera, chiarisce che le sue richieste alla Honda non sono di natura economica. "Ci sono cose più importanti da valutare".

10 novembre 2019 - 16:08

Cervera ha celebrato Marc Márquez come l’eroe che ritorna in patria dopo il tour asiatico MotoGP. Dall’Università alla piazza centrale, dove avevano allestito il palco, ha proceduto a passo di lumaca a bordo del camion allestito ad hoc per i due fratelli iridati. Balconi allestiti con bandiere #93 di colore rosso e #73 di colore blu. Non c’era modo migliore per festeggiare una stagione perfetta, senza un vero rivale che riuscisse a tenergli testa a lungo. Ci hanno provato i vari Andrea Dovizioso, Alex Rins, Fabio Quartararo e Maverick Viñales. Ma si sono spenti nell’arco di pochi Gran Premi davanti allo strapotere della Formica Atomica.

Marc Márquez ha ribadito che, nonostante gli otto titoli, l’obiettivo per il prossimo campionato MotoGP non cambia. “Vincere ti dà più motivazione e non sono mai soddisfatto. Anzi il contrario, perché ne voglio sempre di più. Do il 100% in tutto ciò che faccio e questo è mi ha portato a celebrare un altro titolo qui con la mia famiglia, i miei amici e, soprattutto, i miei fan“. Quest’anno la festa ha un sapore ancora più particolare per il trionfo di suo fratello che quasi sicuramente incontrerà in classe regina fra due anni. “Alex è molto professionale e il suo trionfo è stato quello di Emilio [Alzamora], quella di mio padre Julià, della sua grande squadra che non ha mai smesso di credere in lui“.

IL FUTURO DEL CAMPIONE

Incalzato sul suo futuro a breve termine, il fenomeno di Cervera ha ribadito che la priorità resta la Honda. Il team che ha creduto in lui già dal 2013 affidandogli una moto ufficiale. Fiducia che ha ripagato con sei titoli in sette stagioni. “Vi assicuro che il problema non è economico né lo sarà. È vero che sono nel momento migliore della mia carriera e sono in una buona situazione per negoziare. Ma ci sono cose più importanti da valutare, perché non sai dove sarai tra qualche anno e ora sei in grado di chiedere una moto migliore, continuare con la squadra attuale e altre cose che possono aiutarti“.

Non è un mistero che Marc Márquez desideri una moto che gli calzi ancora più a pennello. E alcuni cambiamenti da apportare alla RC213V sono già stati elencati nel weekend di Sepang. Le principali richieste per il prototipo MotoGP del prossimo anno riguardano l’aderenza in curva e la fase finale di frenata. In quest’ultima area la Honda 2019 è notevolmente migliorata grazie al nuovo motore più potente, ma sente ancora sovraccarico sulla gomma anteriore. “Stiamo lavorando per migliorare l’aderenza in uscita di curva“, ha precisato il campione in carica della MotoGP. “Lì Yamaha ha un’aderenza extra, in quel settore è la moto migliore, specialmente con le nuove gomme“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Jorge Lorenzo

Jorge Lorenzo: “Correre in Superbike? Non ci ho nemmeno pensato”

eric granado

MotoE, Valencia: Eric Granado ultimo poleman 2019, 2° Ferrari

Brad Binder Valencia

Moto2, Valencia: Prove 2, Brad Binder da record