zarco motogp

MotoGP, Johann Zarco: “Dicono che è pista Ducati, ma negli ultimi anni…”

Johann Zarco top Ducati nel venerdì MotoGP in Stiria, buon feeling sia sull'asciutto che su pista bagnata. "Ma c'è ancora margine di miglioramento."

7 agosto 2021 - 7:19

Nona posizione combinata alla fine del venerdì di libere, miglior pilota Ducati per cominciare il GP MotoGP di Stiria. Johann Zarco si è mostrato complessivamente soddisfatto dei primi due turni disputati, sia su pista asciutta che bagnata. Per il pilota Pramac il feeling è nettamente migliorato rispetto all’anno scorso, ma certo guarda alle possibilità di fare ancora di più. Il brutto incidente dell’anno scorso è ormai alle spalle, ma il #5 contraddice anche la tendenza a sottolineare come questa sia una pista favorevole alla rossa. Da pilota della casa tricolore si sente a suo agio, ma con un occhio ai rivali…

“Nel complesso è stata una buona giornata” ha sottolineato l’unico bicampione in Moto2. “Il feeling è nettamente migliorato rispetto all’anno scorso, ma è un’ulteriore prova dei progressi compiuti dall’inizio della stagione. Mi sento competitivo e c’è ancora margine di miglioramento. Anche sotto la pioggia è stato interessante.” E rimarca che “Possiamo fare bene in entrambe le condizioni, anche se c’è ancora qualcosa da sistemare. Se riusciamo a fare qualche piccola modifica alla moto, avrò il giusto feeling e poi potrò effettivamente fare ciò che devo.”

Parla poi della definizione ‘pista Ducati’ per questo tracciato. “Lo dicono tutti, ma negli ultimi anni Marc ha lottato fino all’ultima curva. Nel 2020 poi abbiamo visto le Suzuki, che anche stavolta hanno cominciato molto bene. Per esempio, Rins nelle FP1 ha fatto il miglior secondo settore, ovvero va bene in frenata ed in accelerazione. Vuol dire quindi che stanno gestendo tutto bene.” Si vede comunque in partita, ma con qualche appunto. “Sono bravo, ma non il più forte. Ecco perché dobbiamo continuare a lavorare.” Come detto, senza brutti ricordi. “La mia moto è molto più stabile rispetto all’anno scorso. Ora sono più preparato e passo per quella curva con tranquillità.”

Per i tuoi massaggi Thai

Foto: motogp.com

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

alessandro zaccone motoe

MotoE, Alessandro Zaccone: addio al campionato, ma è andata bene…

pecco bagnaia motogp

MotoGP, Pecco Bagnaia: caccia ad un altro colpaccio, stavolta in casa

MotoGP, Andrea Dovizioso

MotoGP, Andrea Dovizioso: “Con Valentino Rossi non c’è lavoro di squadra”