MotoGP Ducati Qatar

MotoGP, Francesco Bagnaia: “Mi sono steso un po’ come uno scemo”

Il commento del day 1 di test MotoGP di Francesco Bagnaia e Jack Miller. Grande emozione per entrambi nella prima uscita in rosso.

6 marzo 2021 - 20:57


La squadra factory Ducati MotoGP ha potuto finalmente accogliere i suoi nuovi piloti nel primo giorno di test in Qatar. Sul tracciato di Losail esordio ufficiale per Jack Miller e Francesco Bagnaia in rosso in quella che rimarrà una giornata emozionante per entrambi. Ci sarà modo per lavorare più dettagliatamente sia per l’australiano che per l’italiano, ma nel frattempo sia Jack che Pecco hanno potuto riprendere il feeling con la MotoGP dopo una lunga pausa.

“Non abbiamo provato molto parlando di specifiche nuove”, inizia Miller. “La maggior parte del lavoro è stata riprendere il feeling su una MotoGP. I primi giri sono stati strani, specie con il vento. Tutto sommato la giornata è positiva, vedremo in futuro se ci sarà bisogno di maggiori sviluppi o meno”. Il primo giorno in rosso non si scorda: “È stato un qualcosa di surreale, pur guidando una moto simile a quella del 2020”.

Jack non nasconde l’emozione: “Quando ho messo piede nel box con tanti elementi nuovi ero un pochino nervoso. Alla fine però la giornata è andata via bene, è un sogno che diventa realtà. Siamo anche riusciti a fare alcuni giri interessanti”. Senza cercare però l’attacco al tempo: “Non avrebbe avuto senso in queste condizioni. Ci siamo concentrati su altro e con queste condizioni meteo non serve provare un giro singolo. Spero che ci sarà occasione nei prossimi giorni”.

Questo infatti è soltanto il primo giorno di test: “Sono contento di come stia andando, spero che riusciremo a lavorare così anche in futuro. Fisicamente mi sento bene, è importante dato che ci aspettano tante giornate di prove”. Troppo presto dunque fare valutazione: “Dare dei giudizi sul pacchetto è prematuro, specialmente in una giornata del genere nella quale con il vento e altri fattori le condizioni della pista non erano ottimali”.

Francesco Bagnaia: “Marini e Bastianini molto carichi”

Primo giorno in rosso anche per il compagno di squadra Francesco Bagnaia. Pure Pecco non nasconde di essersi emozionato: “Sarà bello vedere le mie prime foto in rosso, penso che guidare con questi colori sia fantastico”. Bagnaia parla poi della giornata: “Difficile, riprendere il feeling con queste bestie dopo tre mesi è tosta, specie con queste condizioni dove il vento ha reso difficili le cose. Oltretutto quando il sole è calato sono caduto in curva 2”.

Pecco spiega cosa è successo, facendo anche mea culpa. “Mi sono steso come un pirla. Avevo la gomma dura, soltanto io e Jack la stavamo utilizzando. Sono cose che capitano, anche se sarebbe stato meglio evitare”. Una scivolata con delle conseguenze: “Ho rotto la nuova carena, ma quando l’ho usata mi è piaciuta. Ci sono ovviamente pro e contro: in una pista come questa sono più i vantaggi”. Ad ogni modo Bagnaia sorride: “Sono contento con il lavoro svolto, ho bisogno di più giri per riprendere il feeling dello scorso anno”.

“Provare qualcosa di particolare era difficile”, continua a spiegare. “Dopo aver trovato un buon compromesso mi sono sentito bene con la moto, soprattutto nel fattore staccata-ingresso. Le moto comunque sono uguali allo scorso anno, cambiano poche cose. Da domani inizieremo a fare un lavoro in ottica futura”. Nella prima giornata ha avuto modo di incrociare i ‘nuovi’, ovvero Luca Marini e Enea Bastianini. “Non sono riuscito a vedere ‘Maro’, mi era dietro. Enea invece l’ho visto per due curve, non era male. Quando mi ha fatto passare… sono caduto. Ho visto i debuttanti comunque molto carichi, hanno un livello molto alto”.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Razlan Razali e Johan Stigefelt

MotoGP, Razali-Yamaha verso la firma: Valentino Rossi guarda oltre

MotoGP, Aleix Espargarò

MotoGP, Aleix Espargarò su Pecco Bagnaia: “Le regole sono regole”

MotoGP, Jorge Lorenzo

MotoGP, Jorge Lorenzo: “Brutti tempi per Valentino Rossi”