Andrea Dovizioso

MotoGP: Ducati che missile, Dovizioso tocca i 356,7 km/h!

Sul rettilineo del Mugello la Rossa resta regina della velocità, ritoccando il primato assoluto. Ma le altre si avvicinano

2 giugno 2019 - 8:54

Ducati ha ritoccato al Mugello il primato assoluto di velocità massima mai registrato da una MotoGP. Durante la FP3 Andrea Dovizioso è arrivato in fondo al rettilineo a 356,7 km/h, migliorando la prestazione ottenuta un anno fa durante il GP, 356,5 km/h. Rispetto al passato però le concorrenti hanno fatto passi avanti e la differenza non è più così netta. Sempre in FP3 l’Aprilia RS-GP è arrivata a 351,6 km/h con Aleix Espargaro, quasi identica la punta velocistica raggiunta dalla Honda RC213V di Marc Marquez a 351,5 km/h. Con il nuovo motore anche la KTM si è avvicinata sensibilmente: Johann Zarco ha toccato i 348,3 km/h, più o meno identica la velocità della RC16 gemella di Pol Espargaro,  348,2 km/h.  Valentino Rossi in qualifica sul giro è stato il peggiore del plotone Yamaha, ma è sua la velocità più alta registrata dalle YZR-M1 durante il week end, a 348.0 km/h. Non brillantissima invece la prestazione Suzuki: nelle due giornate di prova la GSX-RR si è fermata (si fa per dire…) a 346,8 con Joan Mir.

LA LISTA DELLE VELOCITA’ AL MUGELLO 2019

356,7 Ducati (Andrea Dovizioso, FP3)

351,6 Aprilia (Aleix Espargaro, FP3)

351,5 Honda (Marc Marquez, FP3)

348,3 KTM (Johann Zarco, FP3)

348,0 Yamaha (Valentino Rossi, FP3)

346,8 Suzuki (Joan Mir, FP3)

E ADESSO SCATENATEVI IN GARA

Il primato di Andrea Dovizioso potrebbe essere frantumato durante il GP. Tra l’altro la Ducati di punta scatterà un terza fila, per cui è ipotizzabile che per alcuni giri Andrea godrà di un’ampio effetto scia. Ricordiamo che il sistema di rilevamento MotoGP però depura l’effetto scia: i valori che vengono diramati  sono la media ponderata delle cinque velocità di punta più altre, per ciascun pilota.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Valentino Rossi

MotoGP, Valentino Rossi pronto a firmare: “Mi spiace per Alex e Brent”

Crutchlow MotoGP

MotoGP, Cal Crutchlow idoneo: “Fino a ieri impossibile pensare di correre”

motogp catalunya

MotoGP, Andrea Dovizioso: “La stagione in un certo senso inizia adesso”