Andrea Dovizioso pilota MotoGP

MotoGP, Dovizioso e Petrucci rimandano il telaio a Sepang

Andrea Dovizioso e Danilo Petrucci non promuovono il telaio Ducati 2020. Resta irrisolto il problema in percorrenza a centro curva. A Sepang nuovi sviluppi.

27 novembre 2019 - 10:08

La Ducati ha completato l’ultimo test MotoGP 2019 raccogliendo ulteriori dati per la Desmosedici GP20. La pioggia ha ristretto il tempo utile a disposizione nella seconda giornata: 5 giri per Andrea Dovizioso, 10 per Danilo Petrucci, 15 per Michele Pirro, 4 per Jack Miller. A Jerez il pilota australiano non aveva a disposizione il nuovo telaio, ma ha avuto modo di provarlo a Valencia grazie allo stop di Petrux. A casa Francesco Bagnaia per smaltire l’infortunio rimediato nel week-end al Ricardo Tormo. Ad attenderlo a Sepang ci sarà una Ducati GP20 factory.

Il Dovi ha lavorato sulla comparazione del vecchio e del nuovo telaio, i risultati su due piste differenti non hanno portato gli effetti sperati. “Il miglioramento non è così grande come avremmo voluto  avere, ma è normale, considerando la differenza [tra i due telai] piuttosto grande“. Da due stagioni Andrea Dovizioso chiede una maggior maneggevolezza in percorrenza di curva, “un passo è stato fatto in questo settore, ma abbiamo bisogno di più“. Per il momento il telaio viene rimandato a febbraio in Malesia, quando si tornerà in pista dal 7 al 9.

PETRUX RIPARTE DA SEPANG

Danilo Petrucci non ha potuto raccogliere dati significativi sul nuovo telaio durante il test MotoGP di Valencia. Ha girato solo mezza giornata invece di due per un infortunio alla spalla. A Jerez la pioggia ha dimezzato il tempo a disposizione, ma lunedì ha messo a segno 48 giri, nonostante qualche rovescio e le diverse bandiere rosse. “Non posso dire nulla di negativo sulle nuove parti, ma abbiamo bisogno di più. Dobbiamo fare un passo molto più grande. Non abbiamo apportato modifiche al set-up, perché quando si tratta di testare nuove parti, la moto dovrebbe rimanere invariata“.

Il pilota di Terni ha avuto bisogno di un po’ di tempo per sentirsi a proprio agio sulla Ducati. “Al mattino ho avuto problemi alla spalla, ma nel pomeriggio sono stato in grado di guidare e fare alcuni buoni giri. La Ducati ha sempre un ottimo programma di test e avevamo molte piccole cose da provare. Non riceveremo la nuova moto fino al test in Malesia a febbraio“. Ci sarà temo anche per migliorare le condizioni della spalla con un po’ di riposo. “Fortunatamente, non ho bisogno di un intervento chirurgico sulla spalla“, ha continuato Danilo Petrucci. “Con un po’ di riposo e allenamento muscolare durante l’inverno, spero di essere di nuovo in forma l’anno prossimo“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Johann Zarco

MotoGP, Johann Zarco: “Ho firmato con Ducati per il 2020”

MotoGP, Marc Marquez

MotoGP, Marc Márquez: “Jorge Lorenzo non meritava di chiudere così”

brembo motogp 2019

Dalla MotoGP alla Superbike, titoli 2019 nel segno di Brembo