MotoGP 2021

MotoGP, chi vincerà il titolo mondiale 2021?

Fabio Quartararo principale candidato al titolo MotoGP 2021, ma il gruppo degli inseguitori resta incollato. Pecco Bagnaia speranza per gli italiani.

29 giugno 2021 - 10:16

Un altro Mondiale dai contorni aperti e sfumati, invitante per tantissimi piloti. La stagione MotoGP sta mettendo nuovamente in luce un campionato dove non c’è un vero e proprio padrone a fare la voce grossa. Le scommesse sportive segnalano come siano in tantissimi, e con quote molto simili, i piloti che potenzialmente possono sollevare il titolo a fine stagione, ma senza che uno emerga più dell’altro. Un minimo comune denominatore che sta accompagnando gli ultimi Mondiali fin dall’infortunio occorso allo spagnolo Marc Marquez, fresco vincitore sulla pista del Sachsering. E dopo che la leggenda di Valentino Rossi sembra essersi lentamente eclissata.

Bagnaia all’assalto di Quartararo

Un campionato dunque all’insegna della più totale e indistinta democrazia. Il primo nome a emergere non può che essere quello di Fabio Quartararo. Il talento appena ventenne, uno dei piloti più giovani del circuito, sta guidando la classifica generale guardando tutti dall’alto verso il basso, con una costanza invidiabile e già ben tre vittorie dall’inizio della stagione. Probabilmente è lui il designato per la vittoria del titolo. Un talento che tutti i più esperti, e lo stesso Valentino Rossi, hanno indicato come uno dei futuri astri nascenti del circuito motociclistico.

Il principale avversario arriva però dalla terra italiana, più precisamente da Torino. Parliamo di Pecco Bagnaia e della sua Ducati, di un pilota genuino, trasparente e indubbiamente uno dei più talentuosi che ci siano in circolazione. In sella ai colori rossi Pecco sta continuando a dimostrare una crescita iniziata anni fa nelle serie minori, e che ora merita di trovare la giusta consacrazione con il titolo iridato. Pecco è il vero alfiere di questa Italia che tanto sta stentando in questa annata MotoGP. E tutte le speranze si ripongono logicamente in lui.

Il gruppo degli inseguitori

Sono tanti i piloti che possono ambire alle velleità di vittoria, o quantomeno a finire sul podio a fine stagione. Tra questi sicuramente c’è chi ha vinto il titolo lo scorso anno. Lo spagnolo Joan Mir che continua a portare la Suzuki più in alto di dove prevede il suo vero potenziale. E poi c’è il compagno di squadra di Bagnaia, Jack Miller. Dopo tanti anni passati nelle retrovie e ad emergere solo quando si manifestava la pioggia nella domenica di gara ora invece si è costruito un presente sicuramente ambizioso e pieno di responsabilità. Tra gli altri non si possono nemmeno dimenticare Zarco e Vinales, e chissà forse pure lo stesso Marc Marquez, seppur ancora alle prese con dolori fisici.

Per un’Italia che stenta, con Franco Morbidelli e Valentino Rossi che in sella alla loro Yamaha satellite non riescono a portare a casa risultati soddisfacenti, è Pecco Bagnaia il pilota che si staglia sulla vetta del motociclismo italiano, pronto a regalare soddisfazioni al pubblico tricolore. La lotta per il titolo tra lui, Johan Zarco, Fabio Quartararo e Jack Miller (almeno loro, di sicuro) è destinata ad appassionare tutti i fan e i tifosi per tutti i weekend del circuito iridato. Uno spettacolo che solo alla fine decreterà il suo vincitore.

1 commento

FRA 1988
12:02, 29 giugno 2021

Quartararo ha in mano le sorti del campionato e solo lui può perderlo. Bagnaia,Miller sono troppo discontinui per sperare di vincere e Mir non ha la moto capace di ambire al successo. Zarco sta facendo fin troppo ,ma non penso che il team factory faccia la figura di star dietro ad un Pramac.

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Enea Bastianini e Ruben Xaus

MotoGP, il budget fa il gap: Enea Bastianini stile Robin Hood

MotoGP, Marc Marquez a Misano

MotoGP, Honda-revolution: Marquez apre la strada, Espargarò in bilico

Superbike, Toprak Razgatlioglu

MotoGP, Toprak Razgatlioglu pronto per un test con la Yamaha