MotoGP, Brad Binder

MotoGP, Brad Binder: “Mix Pedrosa-Espargarò è il pilota perfetto”

Brad Binder, rookie della classe MotoGP, prende Dani Pedrosa e Pol Espargarò come modelli. E assicura: "KTM vuole diventare campione del mondo".

3 settembre 2020 - 18:05

Dopo la vittoria di Brno il rookie sudafricano Brad Binder è passato alla ribalta della MotoGP ed ora è 4° in classifica a soli 21 punti dal leader della classifica Fabio Quartararo. Primo successo personale e del marchio KTM in classe regina, il round in Repubblica Ceca resterà un ricordo indelebile. “Questo è qualcosa che sogni, qualcosa per cui lavori e continui a immaginare. Mai avrei immaginato che sarebbe successo alla terza gara“.

All’indomani della sua prima vittoria, Binder è risalito sulla RC16 per una giornata di test: “È stato abbastanza bello fare un test il giorno dopo, solo per fare qualche giro in più“. Ma questo non sarà più possibile per il pilota KTM dopo che il marchio ha perso le concessioni regolamentari. La casa di Mattighofen bussa all’olimpo dei big della MotoGP e porta in dote due vittorie, un podio e una pole nelle prime cinque tappe del 2020. “Sono molto contento di come si stanno sviluppando le cose e di come mi sto godendo la vita in MotoGP finora!“.

Pol e Dani modelli del rookie KTM

Brad Binder è legato al marchio austriaco dal 2015, rispecchiando la filosofia di lavoro del brand che preferisce coltivare al suo interno i futuri campioni. Al suo fianco c’è Pol Espargarò che dal 2021 passerà alla Honda. Una stagione per approfittarne e capire i segreti della RC16. “Mi trovo molto bene con Pol. È un grande compagno di squadra e mi piace condividere il box con lui“. Ma l’ammirazione del sudafricano è tutta per il collaudatore Dani Pedrosa, vero artefice del grande passo in avanti. “È una leggenda. Entrambi hanno uno stile di guida completamente diverso. Il mio obiettivo è riunirli entrambi, perché penso che sarebbe il pilota perfetto. So che il nostro pacchetto è estremamente competitivo“.

L’obiettivo è conquistare il titolo MotoGP nel minor tempo possibile, ma Brad Binder sa che questo suo primo campionato sarà costellato di alti e bassi. “Nelle ultime gare siamo stati in grado di dimostrare che KTM ha fatto un incredibile passo avanti. Loro danno davvero il massimo e non si fermeranno finché non saranno i migliori al mondo“.

1 commento

Anonimus
18:02, 3 settembre 2020

In piega mi ricorda molto Stoner

POTRESTI ESSERTI PERSO:

MotoGP, Pol Espargaro

MotoGP, Pol Espargarò: “Valentino Rossi non è il mio idolo”

alex marquez motogp

MotoGP, Alex Márquez: “Michelin voleva cambiare gomme, ma KTM…”

foggia moto3

Moto3: Dennis Foggia, doppia festa in Catalunya tra podio e rinnovo