Andrea Iannone e Aleix Espargarò

MotoGP, Andrea Iannone: “Nessuna novità nel test di Misano”

Andrea Iannone e Aleix Espargaró lamentano assenza di novità da parte di Aprilia nei due giorni di test a Misano. Ma nel box sono arrivati più tecnici da Noale.

30 agosto 2019 - 17:56

In attesa di conoscere la “rivoluzionaria” Aprilia RS-GP che dovrebbe esordire in autunno, Andrea Iannone e Aleix Espargarò ha completato due giorni di test a Misano soprattutto in ottica gara. Poche le novità tecniche apportate dai tecnici di Noale. “Dopo Austria e Brno noi piloti eravamo molto arrabbiati, ma Aprilia ha reagito bene e anche il rendimento a Silverstone ne è una dimostrazione – ha detto il pilota di Vasto a Sky Sport MotoGP -. Nessuna novità tecnica per questi test di Misano, ma c’è stato un cambiamento di approccio“.

Se da un lato non si registrano aggiornamenti sulla RS-GP, sembra cambiato e cresciuto il personale all’interno del box. Pietro Caprara è il nuovo capotecnico di Andrea Iannone, mentre Fabrizio Cecchini sale al grado di coordinatore tecnico del team. “Abbiamo iniziato a lavorare molto duramente per il prossimo anno. Sono contento, abbiamo più persone nel box. Questa è una buona cosa. Per la prima volta abbiamo accolto più persone dallo stabilimento in questo test, quindi Aprilia sta iniziando a spingere per migliorare. Per il momento non è poi così male. Ho bisogno di un altro passo avanti. Aprilia sceglie la strada. Cerco di farmi strada con i ragazzi. Quindi vedremo cosa succede“.

IL PESSIMISMO DI ESPARGARO

Meno ottimista Aleix Espargaró che non sembra intravedere uno spiraglio di luce in fondo al tunnel. Nel test di Misano ha riscontrato molte difficoltà su un asfalto molto scivoloso e lamenta l’assenza di aggiornamenti. “Voglio essere fiducioso per il futuro, ma a volte per esserlo ti serve vedere qualche novità, toccare qualcosa. Per adesso è difficile per noi piloti, anche se sappiamo che abbiamo delle idee nuove e che stanno cambiando tante cose. Ma non è facile essere positivi – riporta Sky Sport MotoGP -, quello che conta per noi sono i risultati e non stanno arrivando. Spero che le cose cambino. Sinceramente ho tanta voglia di fare bene con Aprilia, ma nel 2020 devono cambiare tanto le cose“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

Alberto Puig

MotoGP, Puig scarta Zarco e sfida Lorenzo…

Valentino Rossi, #SanMarinoGP

Valentino Rossi e Fabio Quartararo: il veterano e l’apprendista

motorland aragon

MotoGP, Aragón: Gli orari del GP, diretta Sky Sport e TV8