Andrea Dovizioso a Le Mans

MotoGP, Andrea Dovizioso: “Per battere Marquez serve un altro step”

Andrea Dovizioso felice per il 2° posto a Le Mans, ma per contendere il titolo a Marc Marquez serve altro: "Dobbiamo capire dove migliorare"

19 maggio 2019 - 16:20

Andrea Dovizioso scaccia le nubi grige dal box Ducati e, dopo un inizio week-end non troppo brillante, porta a casa un secondo posto a Le Mans (QUI cronaca e ordine di arrivo). Alla vigilia del GP del Mugello il forlivese dista otto lunghezze dal leader Marc Marquez, ma risulta evidente che alla Desmosedici manca ancora qualcosa per poter tenere testa alla Honda.

Due Ducati sul podio francese è una bella soddisfazione per Borgo Panigale, ma non si possono dormire sonni tranquilli. “I secondi posti servono tantissimo. Prima della gara non avevamo un grande feeling, sapevamo però di essere un gruppo e sono contento della gestione della gara. In questo momento Honda e Marquez sono più forti, di poco. Dobbiamo capire dove c’è più margine per migliorare. Non sono troppo contento di questa gara, non ero così veloce come pensavo, il consumo della gomma è stato eccessivo“.

Dovi e Petrux hanno dato spettacolo negli ultimi giri nella lotta per il 2° posto, ma senza esagerare. La grande sintonia tra i due compagni non ne esce macchiata, anzi. Risulta ulteriormente salda e vincente: “Bella battaglia con Danilo, ci ha provato, non ha fatto cose da matti, il podio era importante per entrambi. Lui deve portare a casa il miglior risultato, non ha il contratto per il prossimo anno. Ci ha provato due o tre volte, mi sono tirato su… se non voleva provarci non sarebbe entrato tre volte. Ci ha provato, ma non da matto!“.

Fra meno di due settimane il Mondiale approda al Mugello, terreno favorevole per Ducati e Yamaha. Ma la sorpresa un po’ scontata potrebbe essere Marc Marquez: “Abbiamo dimostrato una buona velocità, mi aspetto Marc competitivo per la vittoria visto che negli ultimi anni non lo è stato. Ma mi aspetto le Yamaha particolarmente forti al Mugello. Per noi l’obiettivo è la vittoria, ma soprattutto capire cosa possiamo migliorare. Adesso Marquez è davvero forte – ha concluso Andrea Dovizioso -. Se vogliamo giocarcela con lui dobbiamo fare uno step avanti“.

Commenta per primo

POTRESTI ESSERTI PERSO:

mandalika sag team moto2

Moto2: Ecco il Pertamina Mandalika SAG Team, Lüthi primo pilota

Beirer Petrucci KTM MotoGP 2021

MotoGP, Danilo Petrucci: “KTM può essere la mia ultima chance”

MotoGP, la storia: Kreidler e la 50cc, una categoria dimenticata (parte 1)